Spam e altre grandi novità

Inizio da una marketta, richiesta implorando. Il 22 e il 23 settembre a Belgioioso (Pavia) va in onda la Fiera dei Piccoli Editori. L’occasione, di per se già folkloristica, prevede una succosa ciliegina sulla torta: l’emerito, moderno, gioviale, superiore Adriano Barone, scrittore e poliedrico artista, terrà un corso di sceneggiatura. Questa cosa dovrebbe far riflettere sulle grandi necessità dei trentenni di oggi: un SUV, degli ansiolitici e raccontare qualcosa a qualcuno. L’imparare a scrivere, giusto per dire, in questa dettagliata occasione ha un costo. Cento euro, tondi tondi. Ognuno ne tragga la dovuta conclusione. Le mie riflessioni sull’editoria, sul sistema, e perchè no sul mondo, verranno rimandate a data da definirsi per non inquinare le acque di questo torrente in piena. Il comunicato stampa, lungo come non mai e scritto da uno che aveva un sacco voglia di scrivere, lo trovate nei commenti. Nel contesto bucolico di Belgioioso, se proprio non siete interessati alla grande ventata di cultura e operosa italianità, potete in ogni caso tenere da conto il grande numero di trattorie e la vicinanza con Garlasco. Dicono che se al posto di Adriano Barone, il corso l’avessero tenuto le Gemelle Kappa sarebbe stato un successone stile Motorshow. Secondo il mio immodesto parere, il tran tran di Garlasco non fa più share, tanto più che è iniziata l’Isola dei Famosi. Per i cultori del genere (non dell’Isola dei Famosi) su eBay è in vendita una copia della locandina dell’evento autografata da Adriano Barone, euro cento, così mi ripago il corso. La mia lista di amici creativi, artisti, geniali, potenzialmente famosi, si allunga a dismisura, anche se il minimo comune denominatore è la sfiancante carestia di soldoni.

Per il primo anno, dopo una lunga serie risalente a qualche fidanzata fa, Cinzia Mani di Forbice non mi obbliga al Milano Film Festival. Il pogo di finti poveri, universitari cool, artisti spiantati e molti fighetti non mi vede partecipe, e la cosa non mi manca. Io sto al cinema come Taricone sta alla poesia contemporanea, come l’Erasmus alla Namibia, e il cinema non sente certo la necessità di un mio parere, pertanto continuo a guardare Harry Potter e i film in seconda serata su Rete4. Abbiamo salutato Lo Ignorante, ormai british per le enormi quantità di birra e sempre più tunisino per l’abbigliamento. Al suo fianco, al posto di Giulia, il vuoto della singletudine. Lo Elegante si presenta a mezzanotte, come la fine delle favole, erutta entusiasmo per i luoghi candidi e provinciali dai quali proviene, delira su Pantigliate, elevata a Nuova New York, e poi si defila per ritornare nella grotta. Parleremo più in dettaglio della rocambolesca vita dell’hinterland, ma non ora. El Presidente si accompagna a una dolce creatura, bella e simpatica, delicata e appropriata. Un trionfo di sentimenti, se non fosse che ella, al secolo Benedetta, appena visto Renation ha un sussulto. I due sembrano conoscersi da una vita. Il silenzio si fa di piombo, solo il molesto ciucciare di cannuccia di Pesce, che ravana sul fondo del bicchiere per raccimolare un sorso di vodka. Sguardi pesanti, occhiate dolci, un passato che riemerge. La verità, come gli stronzi, viene sempre a galla. (Si daccordo, è una brutta metafora). E’ nel salutarlo, che Benedetta compie l’errore che confessa il lungo passato: "Ciao Rocco". Rocco, al secolo Renato, annuisce. Siffredi, al secolo Rocco, non approverebbe. Ma si sa, è molto soggettivo il metro di misura dell’amore. Restate sintonizzati, nonostante questo sproloquio insulso, presto su questi schermi grandi novità, scottanti verità, attualità, Lucignolo, amore, pace nel mondo, qualche tetta, diete su misura, cura per le calvizie, viagra a 5$ e molto altro ancora.

8 pensieri su “Spam e altre grandi novità

  1. Un comunicato stampa deve essere conciso, leggibile, fruibile da ogni tipologia di utente, diretto e penetrante. Deve contenere il claim, una breve descrizione che elenca punti di forza, miglioramenti, e deve suscitare interesse. Ecco qui di seguito una ottima prova su come non deve essere fatto, ma anche una marketta per il nostro ABarone:

    COMUNICATO STAMPA

    Parole in Giallo, thriller day al salone dei Piccoli Editori

    Domenica 23 settembre alla ex Chiesa dei Frati di Belgioioso si terrà il thriller festival “Parole in Giallo”, in tandem con il tradizionale Salone della Piccola Editoria organizzato al Castello di Belgioioso. dall’Ente Fiere e Castelli di Belgioioso e Sartirana. L’evento organizzato dal Comune che ha messo a disposizione un sito quanto mai suggestivo e misterioso, si concluderà a notte fonda con un murder party a base di risotto giallo e ricette tratte dai più famosi romanzi polizieschi.

    Si comincia all’alba (ore. 9.00) con i Laboratori di Scrittura e di Sceneggiatura dedicati agli aspiranti giallisti, tenuti da Katia Ferri, scrittrice, medaglia d’argento al Premio Camaiore Giallo, organizzatrice del festival e da Adriano Barone, sceneggiatore milanese di fiction e fumetto. (Costano 100 euro a persona, incluse dispense, per iscrizioni tel. 338 7548830). I partecipanti concluderanno il laboratorio con una visita guidata al Salone e con un aperitivo a tu per tu con editori e scrittori tra cui Marcello Fois.

    La ex Chiesa dei Frati sarà aperta al pubblico (ingresso offerta libera) dal primo pomeriggio con una vera e propria passerella di scrittori milanesi, tra i nomi più interessanti del panorama italiano. Si potranno acquistare i loro libri e gli scrittori saranno disponibili per autografi e foto ricordo con i loro fan. All’appello hanno risposto giallisti emiliani, lombardi, piemontesi e svizzeri, che verranno presentati, intervistati e ‘dati in pasto’ al pubblico da Ambretta Sampietro del blog Milanonera. Ci saranno Andrea Carlo Cappi, Amos Cartabia, Mario Consani, Marina Crescenti, Stefano Di Marino, Marco Marcotullio, Adele Marini, Maurizio Matrone, Andrea Villani.
    Alle ore 17, Paolo Jachia, docente di semiotica dell’Università di Pavia introdurrà il pluripremiato Marcello Fois, vincitore del Grinzane Cavour, il pavese Mino Milani, uno dei padri del giallo all’italiana, l’eclettico e fascinoso Andrea Pinketts, Paolo Roversi vincitore del Premio Camaiore di Letteratura Gialla, l’ex rapinatore ora scrittore Luciano Lutring e la ‘padrona di casa’ Katia Ferri che si confronteranno poi con Giulio Giuzzi, vicedirettore del quotidiano Il Giorno e Filiberto Maida, cronista de La Provincia Pavese sul tema “Thriller e noir tra realtà e fiction”. Moderatore del match: Fabio Zucca, sindaco di Belgioioso, direttore dell’archivio storico dell’ Università di Pavia.
    A conclusione della giornata alle 19.00 sarà presentato il “Progetto Giallo Belgioioso” (si vorrebbe lanciare un premio di letteratura gialla per manoscritti inediti dal 2008), seguirà un cocktail in giallo offerto dal Comune di Belgioioso.
    La serata proseguirà per chi ha prenotato il murder party alla Vecchia Osteria adiacente al Festival, con readings a cura degli stessi scrittori e un mistero da risolvere a tavola (prenotazioni al numero0382970158)

    PAROLE IN GIALLO
    EX CHIESA DEI FRATI, BELGIOIOSO (PAVIA)
    23 SETTEMBRE 2007
    ORE 9.00-19.30

  2. franz, ma non mi dire che QUELLO eri proprio tu…. sto rantolando, se leggo tre post tuoi al giorno rischio di non alzarmi più da terra…. cmq c’è di peggio del workshop di cui sopra (che poi se bastassero cento euro per imparare a scrivere in mezza giornata sarebbe favoloso), e cioè la presentazione di un libro a cura del melpunk in persona… 😀

  3. @ Barbara: C’è gente che a scrivere non impara in una vita… 😉
    …comunque si tratta ovviamente di un’introduzione alla sceneggiatura, nessuna pretesa di formare uno sceneggiatore fatto e finito in una mattinata!
    Ma garantisco che il modulo è bello compatto e molto “pratico”. Insomma, non è il solito corso di analisi del film camuffato da corso di scrittura creativa…

    @ Franz: grazie, grazie, grazie. Non so se mi ha commosso di più la marketta o il fatto che hai messo in vendita il manifesto con il mio autografo… ;-D

    A:

    http://adriano-barone.blogspot.com

  4. evviva le telefonate degli amici, la domenica pomeriggio mentre stiri, piene di zuccherosissimi bei sentimenti. a buon intenditor…

    ps: vale, ci sei?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...