Nel week end in cui affondarono il Cinastic

Ecco, una semplice segnalazione: c’è questo Tropper che ha scritto "Dopo Di Lei" (librone, tante pagine e copertina rigida, ma si perdona), che vale davvero la pena di leggere. Trama ottima,  è stupefacente la fluidità con cui è scritto. Anche la Signora Pistecchi approva, leggendo rapita da almeno una settimana. Cosa c’è di meglio di uno scrittore che si fa divorare, e nel farsi divorare diventa anche ricco e famoso? (diritti già venduti, prossimo filmozzo). Che poi è una discussione in attivo con quello stronzo di Adriano Barone, grande scrittore, su quanto sia positivo scrivere di cose reali. Questa è la storia di un signor sfigato, che peggio di così si schiatta, solo un po’ romanzata. Altro che fantascienza e stronzate storiche. Altra storia per il sig. Glibert, che se ne esce con un mappozzo, "I Normali", talmente unto dalla critica che sembrava stupido non comprarlo. Invece si capisce che io, nella mia ignoranza, sono molto distante dalle stanze della critica più acuta. E’, come già detto, un mappozzo, indigesto, comunque poco profondo.  Entrambi, il Gilbert e il Tropper, sono scrittori per il cinema, se dovesse interessare. Nota a calce, con in testa "L’affondamento del Cinastic" mi dirigo alla Libreria, quella in centro, che più in centro c’è solo il Duomo. E prima di trovare lo scaffale "Poesia" ci metto un bel po’, arraffando tra "Erotica", "Cucina", "Esoterica" e altre stronzate da supermercato. E nello scaffale cerco, cerco ancora, cerco bene, riguardo, chiedo a un commesso che si è dimenticato di lavarsi di dosso gli occhi annoiati, faccio da solo, poi mi faccio aiutare. Niente, di Vincenzo Chinaski non c’è traccia. Allora faccio ritorno alla moto, in mezzo a tutta questa gente, pensando che la poesia è davvero messa in un angolo. Per di più dai libri di cucina e dai manuali sugli incensini.  Fortunatamente anche gli stronzi tornano utili, così l’amico, grande letterato, perfetto scrittore, vizioso depravato, Adriano Barone, che di poesia non ne vuole nemmeno parlare, mi gira questo Guido (si chiama Guido)  Catalano. Che non solo è davvero un gran poeta, ma ci ha messo anche i suoi libri in pidieffe sul suo sito. E il mio umore ridecolla, pronto a sprofondare in birra e rhum. Googlate e scaricate, che si inquina anche di meno che andare fino alla libreria del Centro, così in centro che sembra il Duomo. Ah, dulcis in fundo, se le informazioni fossero scarse, dico quelle dei libri, trovate nei linki un linko funzionante che vi sbatte direttamente nella mia libreria (virtuale) di Anobii.

 E ricordatevi che la poesia è ovunque. Tranne che in libreria.

8 pensieri su “Nel week end in cui affondarono il Cinastic

  1. effettivamente salire al secondo piano e trovarsi di fronte una intera parete di libri di cucina, è stato imbarazzante anche per me, che sono entrata ESCLUSIVAMENTE per comprare un ricettario di biscotti.

  2. # AB: Io i linki li metto anche, ma è così bello andare su google e cercarsi le cose da soli…

    #SP: e così fu che uscimmo con un libro sulla salutare cucina a vapore e un libro di Ferlinghetti… chè è sempre meglio di niente

  3. Giusto, ma se metti il nome sbagliato, la ricerca diventa difficile…è come chiedere “Cos’è quella cosa verde che canta e sta appesa al muro”?
    “Un’aringa”.
    “Ma non è verde”.
    “Puoi dipingerla, però”.
    “Ma non sta appesa a un muro”.
    “Puoi appendercela”.
    “MA un’aringa NON CANTA!”
    “Beh, non poteva essere così OVVIO, no?”

    😉

    A:

  4. fottiti pezzo di merda.
    Il confronto con te è una grande perdita di tempo, dal punto di vista intellettuale.
    Fisicamente, invece, desidero confermarti le mie intenzioni di distorcere il tuo naso dentro il lobo sinistro.

  5. Seduti nella sera a San Giuliano
    con un bicchiere in mano di Galliano
    Di poesia discutevamo….

    Grandissimo Franz! sei su un’ottima strada.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...