Jurassic Office: the T-Rex !

Si vocifera da giorni dell’arrivo del temibile Tirannosauro Della Qualità. Tale predatore ha un percorso migratorio che lo porta dalle parti della Ridente Multinazionale un paio di volte l’anno. Il suo avvento è annunciato da terribili carestie, tramonti anticipati, piogge torrenziali e dalla sintomatica sparizione dei piccoli predatori autoctoni come il Direttore Commerciale (ufficialmente in fiera in India), il Direttore Marketing, nonchè mio sommo Capo (ufficialmente in fiera. In un paese tra l’India e la Germania, a scelta) e i Capi Area, più modernamente appellati con l’anglofono Area Managers. Il Pollaio, abbandonato dai leaders, è facile preda del Tirannosauro, e molta paura regna tra le scrivanie. Ordini camuffati, pratiche gonfiate, preventivi ingrassati sono da nascondere perchè il loro odore è facilmente riconoscibile dal Tirannosauro. Sicchè, come per magia, le scrivanie si svuotano di buona parte della carte che le assediava, spariscono poster e calendari, portapenne e orsacchiotti. Il risultato è un ambiente sterile, molto simile a un Collegio per Studenti, irreale e ancora più deprimente. Ma questa meravigliosa modifica del paesaggio assume l’esistenza di alcuni nascondigli-depositi, dove vengono stipate tutte le famose "carte-false". Tali nascondigli devono essere celati, cancellati dalle piantine, virtualmente distrutti. Nel mio piccolo do per certo che la sparizione del mio capo comporterà il mio pieno coinvolgimento nelle attività legate alla visita del Tirannosauro, tra cui con ogni probabilità una cena in località lacustre, con candela sul tavolo, vino d’annata, filetto ormonato, olio extra vergine e tanti sbadigli.

Mi preparo senza sapere bene che cosa mi aspetti, raccogliendo testimonianze tra i superstiti delle passate calate. Alcune segretarie, tra cui Giochi Preziosi, la collezzionista di sorpresine dell’ovetto di cioccolato, mi narrano di sfuriate e porte sbattute. Giochi Preziosi ha fatto sparire tutto, compreso lo screen-saver del Gatto Silvestro, ritornando ad assomigliare a una persona adulta e senza disturbi del comportamento. Nel frattempo si vocifera su dove il Tirannosauro deciderà di accamparsi. Solitamente sceglie una delle scrivanie vuote del Pollaio, così da mettere al massimo disagio tutti i commerciali, e con la semplice pressione psicologica ottenere il suo risultato. Ma i nostri, veri e propri galli pavloviani, hanno imparato il giochetto e hanno riempito tutti gli spazi liberi. Rimane sempre la scrivania di una delle stagiste, assente da più di un mese, forse impegnata nelle selezioni di qualche reality.

Nell’attesa, faccio ordinatamente sparire i documenti compromettenti di mia proprietà. Dato che davanti al distruggi documenti si è creata una coda stile cessi dell’Autogrill durante gli esodi estivi, opto per uno smantellamento creativo: un po’ li spezzetto, un po’ li brucio, un po’ li infilo nelle bottigliette d’acqua. E mi ritrovo qui, a spezzettare il più piccolo possibile, il mio lavoro di una settimana. I miei istogrammi, gonfiati come un palestrato, le mie torte, farcite di dati approssimativi e le mie tabelle di riferimento, ormai simili a delle schacchiere vuote.

Mi lascio cullare dall’attesa, e spero solo di non essere la prossima vittima.

Un pensiero su “Jurassic Office: the T-Rex !

  1. bel modo di descrivere il sistema qualità 9001 😉

    …in bocca al lupo per l’impresa titanica! da noi per fortuna non passa mai…..anche perchè sennò hai voglia a fare ordine e togliere screen-savers…
    un bacione e buona giornata!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...