Motocicletta in omaggio

Dopo le sei sono capaci tutti di dire che è bello stare in fiera. E sono capaci tutti di dire che è bello stare in fiera a Vicenza. Vicenza, mica Nuova York.

Io non riesco proprio a dirlo. E più passano i giorni più sento la terribile mancanza di Milano.

Ultimi giorni di lavoro. Poi si cambia.

Hostess venete, studentesse dagli occhiali impeccabili e dall’accento solforoso. La simpatia veneta è come la nebbia piacentina: non la vorrebbe nessuno ma tutti se la smazzano.

Sono tre giorni che cerco di mangiare il baccalà alla vicentina. Invece mi ritrovo sempre proiettato verso la polenta, il tonno e simili.

Ho anche comprato un Rolex, per sentirmi ricco come i veneti e trendy come i milanesi. Pagandolo 25 euro non mi aspettavo che funzionasse perfettamente, ma mi ha già mollato dopo nemmeno otto ore di glorioso servizio.

 

E poi dice che uno non ha mai nulla da ridire. Ho bisogno di milano. Ho bisogno di un’orologio. Ho bisogno di casa mia.

Un pensiero su “Motocicletta in omaggio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...