Five like Bee Hive

In pratica, la questione era davvero semplice. Venivo fuori da un inverno davvero difficile. Qualcosa di molto lungo, infelice e fastidioso. Si vedeva dalla quantità di orribili poesie che producevo. Era roba molto autoreferenziale. Le scrivevo per rileggerle e compiangermi.  Uno spasso. Scrivevo fumando al davanzale della finestra, uscivo lo stretto indispensabile, quando per stretto indispensabile e’ inteso il consumo di mezzo litro di rhum. Al lavoro gestivo il tutto con lo stesso pathos che ha un operatore ecologico nel raccogliere i sacchi neri. Andavo a fare boxe. Perché il sacco capiva la mia rabbia, e giustamente incassava senza ribattere.  Insomma, grattavo il fondo con innegabile ostinazione.  Lasciavo crescere i capelli, facevo una lampada alla settimana, guardavo ostinatamente gli addominali, che come il terzo segreto di Fatima, non si sono mai svelati sul mio ventre, lasciando solo intendere che forse un giorno sarebbe stato possibile. In macchina tenevo la radio sempre accesa, per parlare il meno possibile con me stesso. Si avvicinava pericolosamente il mio compleanno. Il degno festeggiamento a chiusura di un anno simile sarebbe stato il lancio dal ponte della Ghisolfa. Pero’ pensa che tristezza suicidarsi a Milano. Con anche il rischio che non venga bene e che l’efficiente 118 riesca a riportarti in vita. Fu in questo quadro mentale, un parco giochi per psicologi di tutte le eta’, che decisi di aprire un blog. Cinque anni dopo, un miserabile pugno di lettori, di cui la meta’ piu’ attiva sono detrattori e deviati mentali, saltellano su queste verdi paginone. Abbiamo collezionato una trentina di minacce di morte, abbiamo la certezza che ex fidanzate, ex amici, ex politici, ex tossici, vengano qui a controllare che la mia coscienza si roda nella loro memoria, abbiamo festeggiato un paio di matrimoni, un funerale, due battesimi, e diverse nuove fidanzate. Cresciamo, i capelli migrano dalle tempie al lavabo, le ginocchia cedono lentamente, i problemi lasciano spazio alle soluzioni, e altri problemi bussano alla porta. Ho sempre pensato che ci sia qualcosa di ossessivo nel volersi descrivere a un popolo di IP anonimi, cosi’ ho iniziato a raccontare, solo lo stupido ha continuato a leggere la descrizione, e l’idiota a riferirmi di essere sinceramente preoccupato di come vedo la vita. Sono sempre qui, maggio dopo maggio, con un piccolo bicchiere di rhum per un auto brindisi.

5 pensieri su “Five like Bee Hive

  1. mi hai dato un motivo per leggere i tuoi primi post.
    a parte scoprire che probabilmente ci siamo già incrociati, drink in mano, tra il giardinetto e le rotaie del tram, ti comunico che 4 anni fa non solo non ti avrei linkato o citato o consigliato ai migliori tra i miei, ma proprio nemmeno letto.
    rallegratene, amico, nonostante la scivolata del matrimonio, sei un uomo migliore di 4 anni fa.
    e comunque auguri. io a sto giro, 20 giorni fa, ho realizzato che la moda del momento sono i “bacioni”. fossero convertibili in bollini benziana, avrei un forno pizza elettrico di ultimissima generazione.

  2. ..non sono nè idiota, nè detrattrice.. in realtà sono segretamente innamorata di come scrivi.. sei un genio..
    e ti odio per questo!

    *P*

  3. La mia unica e grade soddisfazione riguardo al mio passato e’ di constatare che, partendo dal fondo, anche non volendo, qualche sorpasso lo fai.
    E poi leggo daveblog e xsnlconfusa e mi rassegno…

  4. Sicuramente non sarà un grande consolazione, ma anche il mio blog esiste da 5 anni e in questi 5 anni ho cambiato vita non so più quante volte… oggi sono sicuramente migliore di ieri. Che non è che ci volesse molto, a dire il vero… ma per fortuna le cose cambiano, e noi con loro.
    Però il tuo blog è geniale, mi piace leggerti.
    Oggi.
    Ieri non so…leggerò indietro e poi ti dico.

    Bacioni?
    Naaaa, è troppo di moda per i miei gusti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...