Mi descriva brevemente cosa intende per team working

Ogni fase della vita ha i suoi lati positivi e i suoi lati negativi. Quando ero piccolo, ad esempio, non ho mai avuto la colite nervosa o non sono mai crollato stanco morto sul letto sicuro dell’infarto, pero’ avevo i miei bei problemi nel gestire il mio tempo tra i Lego e la piscina. Ho risolto portando i Lego in piscina, perdendoli negli spogliatoi dopo due volte, e morendo di dolore fino al primo Exogino pervenuto in casa e fatto trovare come premio dopo una bel voto. Allora ho compreso l’importanza della scuola e ho sempre cercato di prendere bei voti per avere in cambio exogini di tutti i colori. Avevo gia’ intuito, grazie ad Alberto, un secchione con i riccioli neri e i golfini in pendant con le calze, che si poteva ovviare il tutto grazie all’opzione  "padre molto ricco", ma non era nella lista degli optional di cui ero dotato. Quando mi sono stufato degli exogini, ho desiderato intensamente una ragazza mora e con il seno molto grosso, e per quasi due mesi ho studiato anche matematica, portando a casa pagelle di tutto rispetto. Ma nessuno mi regalava questa ragazza mora. Anche in questo caso l’opzione "padre molto ricco" o anche "motorino nuovo fiammante" mi sarebbero state d’aiuto, ma il mio optional di punta era "stempiatura precoce con naso enorme" (optional molto apprezzato nel mondo gay). E fu la fase della vita dove, come tutti, iniziai a bere birra e a fumare dandomi un tono (talvolta facendo uscire il fumo dal naso, operazione monumentale, nel mio caso). Avuta la prima mora con il seno molto grosso, ho compreso che la vera felicita’ e’ una ricetta molto complessa e dagli ingredienti ben bilanciati. Roba da chef dell’umano, mica cazzi. Ho creduto, per un certo periodo, che il vile danaro, l’insieme di banconote che mi venivano consegnate alla fine di ogni mese, fosse l’ingrediente principale, scoprendo solo dopo l’attenta lettura delle mimiche facciali dei grandi uomini di successo che e’ l’amalgama dell’impasto ma non il suo fulcro. Fu cosi’ che ebbi chiaro che ne un seno molto grosso ne molte banconote sarebbero state sufficienti per definirsi felice. Anche perche’, nel mio specifico caso, il seno molto grosso e la sua proprietaria divoravano buona parte del denaro che ricevevo, annullandosi a vicenda. Pregai allora intensamente Dio per ricevere l’opzione "padre molto ricco" anche con un po’ di ritardo, ma cio’ non accadde. A oggi lavoro molto intensamente su questa ricetta, bilanciando gli ingredienti e cercando di dare sapore al tutto. La mia " Spianata di Felicita’ al Rhum con Menta" sembrerebbe quasi pronta. Come per ogni grande cambiamento, anche in questo periodo faccio del mio meglio per tenere tutti gli ingredienti, anche aggiungendone di nuovi. Alla preghiera per un "padre molto ricco" ho sostituito quella per un "padre ancora in salute" e ho imparato a usare il mio naso in molti campi della vita. Uso il denaro come se ne avessi sempre troppo, e lo conservo come se non fosse mai abbastanza. Ho sposato una rossa, pero’ era mora originale. Ho creduto nelle aziende, poi ho smesso, adesso sono le aziende che credono in me. Per questa ragione, ogni due mesi, ho coliti ipocondriache e fenomeni passeggeri che classifico come "cancri notturni". Eppure so, consapevolezza dell’ignorante, che sono solo all’inizio e che la mia ricetta avra’ continue evoluzioni. Eppure, oggi pomeriggio quasi dieci minuti fa, mi sono reso conto che un piccolo ingrediente, importante come l’angostura per un buon cuba, manca da quando ho cambiato lavoro. Sono i colloqui con le agenzie, gli head hunters e i vari HR. Che principalmente hanno lo scopo di capire che il diametro del barile e’ un concetto molto relativo, ma il fondo e’ fin troppo chiaro. Domani rispondo a qualche annuncio, mi mancano le loro occhiaie, il loro aziendalismo e i loro profili psicologici, assestment e altre cazzate dalle quali esce, solitamente, l’esatto opposto di quello che sono (meno male).

 

3 pensieri su “Mi descriva brevemente cosa intende per team working

  1. ..a me capitava lo stesso ma con i Cavalieri dello Zodiaco…e anche io poi ho iniziato con la fissa delle dimensioni…chissà chi mi sposerò…

    Sempre bello leggerti, non annoi mai

    Buona serata!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...