Travel Gum #2: L’igiene del Retto, e anche del Peccatore

Uno dei grandi segnali di civiltà di una nazione è racchiuso nella presenza dei bidet. I preziosi oggetti, però, non sono così diffusi come un uomo comune potrebbe aspettarsi.
Seppure l’America sia ai vertici in quanto a civiltà, se per civiltà si intende guidare macchine molto grosse gli americani sono secondi solo agli abitanti del Quatar, ma la statistica è falsata dal fatto che gli abitanti del Quatar sono molto piccoli, le loro macchine “sembrano” grandi; insomma, seppure l’occhio distratto di un turista possa definire civile un paese in base al numero di Starbucks presenti su una stessa strada, la totale o quasi assenza di bidet è un segnale chiaro. Non è qui nostro compito criticare le abitudini igieniche del variopinto popolo a stelle e strisce, ma come moderna guida turistica, suggerire soluzioni. Ecco quindi che l’inventiva italiana, popolo di santi, navigatori, poeti ma tutti comunque igienicamente impeccabili, prende il sopravvento, colorando con il tricolore le tristi mura dei cessi yankee. Tutti i principali metodi sono stati provati a fondo in precedenza, e consiglio di scegliere quello più applicabile nella vostra situazione.
Shower Power: il trucco è semplice, ma molto funzionale. Prendete la cuffia della doccia,  riempitela d’acqua e utilizzatela quindi come versatile bacinella. Prestate attenzione, prima di riutilizzarla per la doccia, a svuotarla. Ermetik: il sistema di scarico dei cessi americani lascia la tazza sempre piena di acqua. Quale più utile e comodo bidet naturale? In pratica, appena finite le vostre pratiche, tirate l’acqua e, senza spostarvi, lasciatevi cadere dentro la tazza, godendo del prezioso flusso di riempimento. Attenzione a non rimanere incastrati nella tazza, che di solito è lontano dal telefono. Chiamare aiuto sarebbe impossibile, e non c’è morte peggiore che quella sulla tazza del cesso. Creative Common: il lavandino è  il sostituto naturale del bidet. Purtroppo il popolo yankee usa mobili pregiati, rifiniture impreziosite da marmi e grandi ante di mogano. Veri e propri ostacoli verso la detersione del deretano. Attenzione a non scivolare sul marmo nel tentativo di arrampicata verso il lavabo. Camping Tarzan Hello: la carta igienica inumidita è da sempre un metodo molto stiloso. Operate con la dovuta attenzione per non creare mostruosi tarzanelli di carta incastrata nel folto pelo, anche perchè la carta americana è fatta con gli alberi del sudamerica, pieni di cauciù. Il tarzanello rimarrà incollato per mesi. La terribile convivenza con l’essere potrebbe diventare problematica. Faso tuto Mi: infine il suggerimento migliore è quello di portarsi un bidet direttamente dall’Italia. Sdoganarlo non dovrebbe essere un problema. L’italiano vince, grazie all’igiene rettale unita alla creatività, e si appresta a conquistare gli states, deterso e profumato.
Veniamo a cose di un certo spessore: nella mia ricerca della definizione dell’amore non corrisposto, procedo a grandi passi, attraverso interviste qualitative e quantitative ai miei amici. E come al solito, l’America ha le risposte che il resto del mondo non ha. Tu permani della tua opinione, io sono vicino al segreto dell’amore non corrisposto.

3 pensieri su “Travel Gum #2: L’igiene del Retto, e anche del Peccatore

  1. minchia che ridere…forse è perchè conosco la maggior parte dei protagonisti di ogni post,non lo so, so solo che era un pò che non lacrimavo dal ridere!!
    wilson

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...