Materassi senza assi sono come farfalle senza palle

Leggere, dicono, rende gli uomini diversi.

H1:"Hei Franz! Bellissime le treccine bionde! Eh, caspita che muscoli che ti sei fatto. Ma come hai fatto?"

F:" Ma niente, in questi giorni ho letto il libro di Corona".

H1:"Figo".

F: "Ah si, fighissimo".

Una diversità, questo è documentabile, non fisica ma mentale.

Non è però appurato se questa diversità si evidenzi in meglio o in peggio. Non è, se proprio vogliamo, nemmeno chiaro cosa sia il Meglio e cosa il Peggio. Non è chiaro nemmeno l’oggetto della materia. Insomma leggere rende differenti, ma leggere un libro di Corona oppure La Democrazia in America di Toqueville è la stessa cosa?

H1:"Perchè ti accanisci contro il libro di Corona? A me è piaciuto"

F:"Fottiti, figlio di puttana".

Leggere apre la mente al dialogo con altri esseri umani. Leggere, dicono, è meglio di un sacco di cose, reputate peggiori in quanto meno arricchenti per la vostra mente. Ad esempio, leggere è meglio di giocare compulsivamente a Pro Evolution Soccer. Leggere è meglio di molte delle cose che rientrano nella categoria "divertenti".  Ecco, leggere è meglio che bruciare le formiche o fare una gara di sputi controvento. Ammesso che sputare controvento sia una cosa non indispensabile nella vostra vita. Non è dimostrabile, ma è credenza diffusa che i grandi Uomini Della Storia, quelli per dire che hanno costruito, ingrandito, migliorato l’umanità (Aristotele, Gesù, Costantino, Alessandro Magno, Galileo, Freud, Marconi, Giovanni Paolo II, Zu Binnu eccetera eccetera), abbiano letto molto. Forse ai tempi di Gesù il semplice acquisto di un libro era decisamente più difficile di oggi.

Gesù:” Salve, desidero acquistare un libro”

Bibliotecario di Gerusalemme: “ Dica pure il titolo”.

G:”Il Vangelo di San Matteo”

BG:”Guardi, nel catalogo non è presente. Sa l’autore?”

G:”Dio, cioè Io”.

BG:”Prego?”

G:”Niente. Ha mica qualche giallo?”

BG:”Quest’anno no. Dovrebbe uscire fra due anni l’autobiografia di Erode. Due copie. Una non è ancora stata venduta. Gliela prenoto?”

G:” No guardi, ripasso tra due o tre anni a vedere se è arrivato qualcosa d’altro”.

Sarebbe estremamente complesso, lungo e intelligente, il continuare questo discorso, impelagandosi in questioni di spessore. E si dovrebbe passare per i personaggi che hanno dato una svolta al leggere (Gutenberg, Rosseau e Taricone). Tutto questo per spiegare la riflessione che ieri sera mi colse (l’uso del passato remoto, o meglio l’abuso, è dovuto a Fifa 2001 e a Civilization III) tra le 23.00 e le 23.04, tra il bianco del soffitto e il verde della tenda. Ho tra le mani “Un Materasso Nuovo”, e ho la percezione che si tratti di uno di quei libri che possono fare molto bene (o molto male, dipende dai punti di vista). Credevo, nel senso che ero fiducioso di, poter leggere molto quest’estate. Credevo anche in molte altre cose. Poi di solito passa. Sicché, a un anno esatto dal mio primo giorno da sposato, mi trovo tra le mani un libro scritto da uomini, che parla di uomini, che si credevano uomini e si riscoprono ancora più uomini grazie alle loro donne. (Nel caso di Sedaris, la frase finisce ancora con “uomini” al posto di “donne”). Racconti corti per un grande argomento, come il pennello Grande (o il grande pennello, ora ammetto di non aver mai letto fino in fondo quel libro). Da quando vivo con la Signora, deludo un grande varietà di conoscenti, uomini e donne nel risponder al loro scettico “hey, allora come va?” con un sincero e innocente “bene”. Una convivenza può andare, al massimo, “benino”. Bene è inconcepibile. Bene, parlando di una convivenza, è una parola vietata, non giovane. L’argomento, che passando tra giovani coppie scoppiate e single che si ammazzano di paranoie, toccherebbe una gran varietà di concetti profondi, non è adatto alla maggior parte dei lettori quivi capitati, che desiderano concetti brevi, frasi ad effetto, donne nude, suonerie gratis. La gelosia fa a pugni con gli sfondi gratis (e anche con l’amore). Eppur, mi piacerebbe, a quasi un anno dal giorno dopo il nostro matrimonio, dare quelle vibrazioni positive, quel grande casino, quella fantastica sorpresa nel sorprendersi davanti a una tazzina di caffè. Ma siamo qui per altro. Quando un libro dimostra, fin dal suo inizio, una così grande capacità, è necessario consigliarlo. Leggilo, in bene o in male un qualche effetto ti farà.

Postilla per single: l’autrice di Sex and the city è felicemente sposata, vive in un cottage tutto bianco con l’edera e i gerani. Forse per questo le viene facile dire che è stupendo trovarsi in coda all’Esselunga con una porzione singola di lasagna, per l’ennesima serata blockbuster+lasagna+amarezza.

Postilla per anime in coppia: questo libro non risolverà la gran parte dei problemi, come peraltro questo sito non cambierà le vostre vite. Pertanto, regalarlo al compagno o alla compagna non genererà lo spostamento del dentifricio, l’abbassamento della tavoletta, l’allungamento delle prestazioni, il miglioramento della pasta scotta e rancida e la crescita delle tette. Non accadrà nemmeno che il bucato si farà da solo o che la mattina il suo alito non si avvicini pericolosamente all’odore di raccolta differenziata. Nessuno è perfetto.

Postilla per alcuni: non compratelo, perchè sarà uno dei miei cavalli di battaglia a Natale.

 

 

14 pensieri su “Materassi senza assi sono come farfalle senza palle

  1. L’ho letto fino in fondo anche se non c’erano suonerie gratis, donne nude, ecc, ecc… e per fortuna! Perchè i ps erano davvero carini. Comunque qualche vibrazione è passata attraverso le tue parole!!! ^_^ Auguri!

  2. …io da piccola bruciavo le formiche…poi andando in Collegio dalle Suore ho capito che non era cosa buona e giusta….

    …dai, che sotto sotto scrivi anche te poesie in Dolce Stil Novo per la tua Signora (ma non ce lo dici). Auguri a tutti e due: che possiate continuare ad amarvi e a ritrovarvi l’uno nell’altra. Bello vedere una coppia felice. In Brianza non ce ne sono (ho le prove! ho le prove!)!

    PS: quello che dici su Sarah Jessica Parker non è vero…non può essere…Oddio, mi hai messo in crisi…
    vorrà dire che andrò all’Esselunga a comprare una porzione di lasagne…dici che divento come lei?

  3. Sara Jessica Parker non ha mai scritto Sex and the City. Peraltro, dalle ultime notizie di cronaca rosa e gossip (effetto collaterale del matrimonio) posso anche dirti che la sua stabilità psichica non le consentirebbe di scrivere nemmeno la lista dell’Esselunga.
    Si parla di Candace Bushnell, bellissima donna, brava scrittrice, felice moglie, con tanto di mobili bianchi e plaid dell’Ikea di lana merinos.

  4. ah….oops….credevo parlassi di Carrie in quanto scrittice del column (non so come si dica in Italiano)…peccato…ma tanto a me piace Charlotte! Ora vado ad informarmi…ieri Owen Wilson ha tentato il suicidio…che bello lavorare in un ambiente stimolante come questo, non hai mai tempo di pensare a cose frivole…

  5. per vostra informazione SJP è felicemente sposata, e ha anche una bimba tenerissima. io la trovo bellissima. e io ho anche la sua maglietta!
    forse ci sta anche un PAPPAPPERO.

  6. Dear Bradipo’s readers coming from the world, first of all welcome. Since the web foundation of this blog I’ve cradled the dream to offer this site, and all its contents, both in Italian and English. Due to my mania of grandeur, I suppose that you, reading from America, Brazil, Saudi Arabia and so on, feel the need to have your favorite blog in the most common language of the world. Yesterday I had the confirmation of all my assumptions, looking at the incoming readers of the day and finding several users coming from US and Latin America. So, thanks for your precious visit and for the time spent surfing on Bradipo’s pages. With a trick I’ve included into the keywords of this site some word typically related to other topics, such as army, sex, drugs and rock’n roll. This is the reason why, googling for “anal” you were redirected here. Italy is not only the Mafia’s country. We are saints, poets and sailors. So it’s completely unuseful to mail me your fucking gripes mentioning that you were looking for some e-sex and you’ve been redirected here. Just for your interest, on this web-blog you could only find some stupid information regarding my life and my friends. Please stop spamming me with your trash. I’d love to be your porn pusher, but life is not easy and I’ve felt the need to find a normal job. Not a below job, and not an hand job. Just a job, to maintain my mortgage and my wife. I can translate for you any of the contents of this web, on your request at ilfranz@splinder.com (1 post = 25USD). Thanks for your visit. I know also that a reader from UK, that I would like to name as Ignorant, is lurking this web without writing anything. Dear Ignorant, if you want I can mail you some naked women or men. Why don’t you write any shit as you’ve done in the past? Is Giulia pregnant? Are you going to come back in Italy? And, at the end, ‘r ‘u kidding me with Banksy’s photo? Shitty bastard, I wait you as normally I wait a gastroschophy (anal intrusion for medical intents).

  7. Fratello Anonimo
    Ti voglio bene anche io.
    Anche Gesù ti vuole bene.
    Noi tutti ti vogliamo bene.
    E pensiamo sia importante quello che pensi.
    E vogliamo sentire il tuo parere.
    E adoriamo il tuo fraseggio tagliente.
    Ti vogliamo bene, fratello.
    Come ne abbiamo voluto sempre per tutti quelli come te.
    E pensiamo le stesse cose.
    E desideriamo per te la stessa cosa che per gli altri.
    E sognamo per te un destino come quello degli altri.
    Ah, forse non schiacciato da un trattore. Forse mi basterebbe una castrazione accidentale per il morso di un cane.
    Ma ti vorremo bene lo stesso, dopo, sorella.

  8. Io Corona non lo sopporto 😦

    Grazie per la visita al blog..forse hai ragione…non dovevo scrivere quel post sull’aborto..in fondo ognuno è libero di fare le proprie scelte, nel bene e nel male..
    Ciao.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...