Ex Lettera

Una vecchia amica, ricevuto l’invito a nozze ( proprio il caso di dirlo), mi ha spiegato il suo programma: vuole entrare a metà della funzione, mettersi in una delle prime panche, e andare via prima della fine. Aggiunge che si vestirà di nero, con occhiali da sole e cappello. La Vecchia Amante al Matrimonio. E nel frattempo La Signora ha garantito una panca riservata alle mie ex. Non credo sia necessaria una panca intera. Escludendo le mie sorelle, rimangono pochi nomi. Le ho riviste quasi tutte, e la cosa senza dubbio più piacevole è vedere come se la cavano nel dopo-Franz. Solitamente, dopo il trauma di essere state fidanzate con uno psicolabile, le Ex migliorano. Come tutti, dopo aver fatto un errore, si rimedia. Così, riincontrandole, provo piacere nel conoscere il mio successore. Per come sono fatto, godo nell’improvvisare una conversazione mirata.

Franz: "Ah, e che lavoro fai?

Successore1: "Sono direttore di Banca, qui vicino tralatro"

Franz: "Ciò non toglie che io me la sia scopata molto prima di te".

franz: "Ah, quindi andate ancora in Liguria?"

Successore2: "Si. Io non ci sono mai andato, ma lei è contentissima".

franz: "Per forza. Avrà il vivido ricordo delle nostre notti folli".

franz:" E da quanto vivete insieme?"

Successore3: "due anni e mezzo".

franz: " Cazzo, e in due anni e mezzo è ingrassata così tanto?"

Fortunatamente, mi limito a sorrisi di circostanza, evitando precisazioni sulle dominazioni sessuali e sul deterioramento della Ex. In verità sono sempre ( o quasi) stato scaricato, mancando di qualche settimana la percezione del naufragio e ritrovandomi vittima anche quando ne ero il principale carnefice. La mia mancanza di tempismo e i conseguenti dolorosi addii mi hanno però evitato i lunghi recuperi strazianti. Quelli, per intenderci, dove si consumano smodatamente fiori e bigliettini con l’unico risultato tangibile sul conto in banca. No, io Vittima ho sempre innaffiato le ferite con scorte di rhum e lacrime, garantendomi anche comprensione dagli amici. Ciò detto, non vedo la necessità di invitarle al mio matrimonio. Anche perchè, con ogni probabilità conoscendosi potrebbero anche associarsi e chiedere i danni.  Eppure, se sono arrivato fin qui è anche per tutte le cose che ho imparato negli anni. Recentemente ho festeggiato, in maniera privatissima, il decimo anniversario dal mio primo fidanzamento. E ho riflettuto sulla possibilità di dare una festa. Per ringraziarle tutte di ogni insegnamento. Da quella che mi ha insegnato a limonare al parco ( e come potrà testimoniare la donna dell’ignorante, limono niente male) a quella che con me ha scoperto il vero significato di imbranato sessuale. Se La Signora gode dei frutti di questo albero è anche merito della pazienza di alcune donne. Se devono proprio venire, che almeno sulla panca ci sia scritto " Ex governanti".

Un ringraziamento particolare a una delle prime, con la quale ho scoperto l’intimità sessuale. E, passaggio obbligato, ho dato un nome al mio pisellino. Dopo giorni di trepidazione e petting, seduti sul suo letto:

Ex X: "Che ne dici di Maurizio?"

Franz: "….Maurizio?"

EX X: "si, Maurizio. Mi sembra il nome più adatto".

Maurizio? Questo si che è stato un grosso trauma. Per fortuna le nuove leve sono aiutate da internet. Cliccate sotto per scoprire come si chiama il vostro pisello ( c’è anche la versione femminile). I casi della vita e la rete per me hanno scelto: El Presidente. E ho detto tutto.

SCOPRI COME SI CHIAMA IL TUO PISELLINO ( e prometti di dirlo a tutti)

Istruzioni per i meno abbienti ( e per l’Elegante): scrivi il tuo nome. Seleziona HTML e poi clicca.

9 pensieri su “Ex Lettera

  1. io, invece di scoprire come si chiama la mia ginetta (anche perchè già lo so :?) ho interrogato la rete per scoprire qual’è il mio nome giapponese:
    HAYA GENJI

  2. C’è anche da dire che chi ha scritto che sei gay vicino all’insegna deve aver provato Maurizio. Tu non ce la racconti giusta

    Paolo

  3. con questo post mi sento particolarmente chiamata in causa.
    Senza troppe esagerazioni vi dirò SOLTANTO che franz non è gay.
    Haya Genji

  4. The Fried Leprechauns invece è il nome della mia band, sempre secondo il sito indicato da franz.
    dunque riassumendo mi chiamo haya genji e suono nei the fried leprechauns…
    ora corro anche a scoprire che tipo di martini sono, che tipo di caramella, chi è mia mamma e che supereroe sono, poi ve lo dico.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...