Non desiderare la pettinatura d’altri

"A memoria non ricordo ancora un momento della mia vita dove io sia stato pagato per quello che sono. Quando lavoravo alle poste ero sottopagato. Adesso che scrivo mi pagano come una star, ma sono un pezzo di merda, un niente con una penna". H. Buckowsky.

Cari Amici, con dolore vi espongo in queste righe un problema grave e difficile da risolvere. Cercherò di farlo con lucidità e serenità. Alla apertura della seconda busta paga di questo ridente 2006 ritrovo alla casella del netto mensile una cifra che oserei definire "particolare". Per rispetto alla mia privacy e anche per vergogna, non vi comunico l’ammontare, ma vi posso dire che guadagno poco più di una segretaria e poco meno di un tramviere (ammesso che entrambi non facciano straordinari). La questione spinosa è stata sottoposta ai vertici aziendali, i quali confidano in una mia crescita professionale nel tempo. Inoltre sottolineano come sia possibile reperire sul mercato venditori desiderosi di un posto come il mio, disposti a guadagnare anche meno. E mettono in evidenza il fatto che il mio percorso professionale sia una semina, che da i suoi frutti nel tempo. Forte di queste considerazioni, lievemente perplesso, continuo testardamente a dare il mio meglio per la causa. Ma dopo essere andato sabato a comprare il divano per la nuova dimora, ho percepito alcuni problemi. Al cassiere dello spaccio di mobili, sorridendo, ho detto di non preoccuparsi della mancanza di soldi sul mio bancomat. E’ una questione di semina. Purtroppo il discorso non sembra molto credibile, visto dall’ottica di uno che vende mobili. E, come dicevo, ho percepito il problema della grave insufficienza monetaria. Passato il dovuto momento di rabbia compulsiva, grazie al mio moderno e docile spirito libero, ho deciso di trovare delle soluzioni "cerotto". Forte della mia milanesità, sono qui a rimboccarmi le maniche e a proporre il mio profilo per alcuni lavori che considero adeguati. Non mi si fraintenda, amo fare il venditore, mi piace l’azienda, conosco il prodotto, non ho nessuna ragione per cercare un nuovo lavoro. Voglio solo ottimizzare il tempo rimanente per arrivare a uno stipendio "dignitoso". Tratteggio qui alcuni elementi del mio curriculum per voi:

Nato nel 1979, ho frequentato l’asilo dalle suore, le elementari dai frati, le medie e il liceo dall’Opus Dei e l’Università Cattolica. Sono quindi fortemente libertino e incline alla libertà di dialogo. Fin dalle medie prevale il mio forte senso per l’ingegneria: sono il fautore dei mitici "Sbrascigators", fazzoletti imbevuti d’acqua e tirati sui tetti delle macchine dalla finestra dei bagni. La mia possente predisposizione alla matematica e alle scienze ha il suo massimo allo scritto di maturità, dove ottengo un onestissimo 0,5. Parlo fluentemente inglese, con forte accento supercazzulato, e capisco lo spagnolo, il francese, il tedesco e il portoghese, se parlati a gesti. Sensibile e con una coscienza sociale strutturata, ho fatto per diversi anni il volontario in ambulanza, prendeno dei soldi in nero, ma questo è un discorso che non c’entra. Amante della scrittura, mi sono avvicinato diverse volte all’editoria, ma lei si allontanava. Il mio fisico atletico mi ha permesso di praticare diversi sport: basket, pallanuoto, calcio e boxe, tutti nel ruolo di panchinaro e addetto agli asciugamani.  La mia grande passione è la figa, ma è brutto da dire. Quindi correggo il tiro con un più corretto: la mia grande passione è la lettura. Sono un vero e proprio divoratore di libri. Il mio lato femminile predomina in fatto di gusto nel vestire e nell’arredare. Mi trovo infatti sempre daccordo con la mia fidanzata nel dire che ho dei gusti di merda. Portato per le relazioni pubbliche, ho da sempre dato importanza al marketing, perchè è il modo più onesto e nobile per non fare nulla, dire che lo si sta facendo bene, e cercare qualcuno che faccia il resto. Elenco qui sotto alcune delle attività che reputo più confacenti al mio profilo:

il tassista notturno: sono disposto a sostituire i tassisti per la notte. Conosco a fondo la città e in caso di rapina sono pronto a impietosire il malintenzionato con la storia della mia nonna sulla sedia a rotelle.

La sensitiva: è un ruolo che mi si addice. fin da piccolo, sono sempre stato convinto di avere dei poteri paranormali. Posso scendere a compromessi e lavorare in un call center per dare i numeri al lotto o per leggere le carte.

Lo spogliarellista: puntando sul mio lato esibizionista, posso lavorare come danzatore del ventre o cameriere a torso nudo. Disponibile anche per addii al nubilato ( o celibato, se lo sposo è ancora confuso) e festini di tardone. Per etica non faccio lo spogliarello integrale e non faccio prestazioni dopo-lavoro.

Il modello per quadri o sculture: mi porto un libro da casa e sto fermo quanto volete. No perditempo e pittori gay.

Il centralinista della società ascensori: se mi girate le chiamate sul cellulare, rispondo che arriveremo al più presto.

Il testimone di incidenti: chiamatemi, raccontatemi brevemente il fattaccio e avrete tra le mani un perfetto testimone che si ostina a darvi ragione.

Il finto avventore: per locali ancora da lanciare. Sto al bancone per tutta la sera. Magari porto anche qualche amico.

L’amico di sinistra: ideale per tutti i manager quarantenni, che esibendomi dimostrano di avere anche un lato umano. Posso raccontare di viaggi in Chiapas e di volontariato in Colombia. All’occorrenza posso menzionare anche importanti amicizie nel settore no profit.

Il finto amante: ideale per le donne che si sentono poco amate dal partner. Mi insinuo nella vita di coppia come vecchio amico del liceo e ci provo spudoratamente.

La comparsa: per battesimi e matrimoni di famiglie poco numerose. Sono il cugino ideale. Pulito, benvestito e di compagnia. Faccio ridere le nonne e sto simpatico alle mamme. No disponibile per funerali.

Credo qui di aver finito le idee. Se qualcuno ha amici che cercano per posizioni simili a quelle da me elencate, prego di segnalare nei commenti. Aiutatemi ad arrotondare. Domani potrebbe toccare a voi.

Disclaimer: nonostante il mio stipendio sia sotto la soglia della decenza, questo non significa che io abbia perso la dignità. Non chiedetemi quindi cose impossibili come prostituirmi, uccidere, trasportare droga, testimoniare al processo di Cogne, votare berlusconi e andare a vedere una partita di curling.

Titoli di Coda:

caro Willy, ti rispondo fuori dai commenti. Era già da un paio di giorni che volevo scriverti, ma come vedi, qui tutto corre. Spero tu tutto bene. Con l’arrivo della primavera, inizi a mancarmi. Mi sforzo di tenere a mente un paio di chiaccherate delle nostre. Ti penso felice. Manchi come mancano le persone speciali. Ma so che tornerai. Almeno quando sarai in grado di dire in inglese "mi farebbe un biglietto per Malpensa" ( May I have a ticket to Malpensa, stupid son of a bitch?" oppure "Can I book a seat on the first plane for Malpensa Hub? No? Okay motherfucker, now listen to me: suck my cock and enjoy with this torre di pisa in your mouth!" che è più educato). Ciao: tuo Franz

 

25 pensieri su “Non desiderare la pettinatura d’altri

  1. Dopo la rivelazione della semina, mi sento in dovere di far leggere quanto scritto sopra a mio padre.
    Un anonimo (mobiliere)

  2. anonimo mobiliere ti chiedo scusa per aver indotto franz a parlare con tuo papà per i mobili…

    EL VICEPRESIDENTE
    su richiesta de: EL PRESIDENETE

  3. Sabato Surf Trip in quel della Liguria…onde previste fino a 2 metri…qualche foto da lontano poi tappa fissa a fare il cinema al Serravalle Outlet…e il tutto in tandem con il mio amico immaginario al volante…Mr Jimmy Franz…giuro non averlo mai visto in faccia durante i nostri viaggi…insomma lui sta a me come Charlie sta alle Charlie’s Angels!!!
    Amo…se mi porti di nuovo a Sestri Levante potremmo incontrare lo Sbirro e sicuramente avremmo una fotoreporter di mia conoscenza tutta per noi…ammesso che riusciremo a superare lo schiumone!!!

    AIL OV IU

  4. PER FRANZ:non è che voglio un post,volevo solo due righe di chiarimento al tuo post sui polli!altrimenti devo pensare che non sai rispondere perchè non sai neanche quello che scrivi e che pensi solo ad incantare senza avere un opinione reale sul mondo…..claudio bisio che simpatico umorista!

  5. Due sono i tormentoni del Bradipo in questo periodo…

    1 L’avventura della Simo in Australia e la diatriba fra lei e La Signora

    2 La Via Crucis di Franz con la casa

    Sia la Simo che Franz hanno una caratteristica in comune:

    La mettono giu’ molto dura ma pero’ riescono sempre a raggiungere i loro obbiettivi… scommettiamo che Franz e La Signora fra qualche anno compreranno un appartamento piu’ grande?
    …e che la Simo tornata dall’Australia ripartira’ per nuove mete?

    …ai posteri…

    L’elegante

  6. ma ho una domanda da porre…il bradipo parla del natale sotto natale, fa gli auguri alle donne l’8 marzo, addirittura è innamorato il 14 febbraio. ma quand’è il compleanno del bradipo? non sto dormendo la notte
    l’igno

  7. PER LA IRA!:
    Se tua cugina si chiama..Janny,Anna,Susy,Michela,Eva,Kate,Michelle o Pamela ci sono buone chanses che sia stato io!!!

  8. Ira grazie mille x la mail piena di insulti che ho ricevuto. e’ stato un piacere!!!!
    ma se ti scrivo che dopo londra vado a new york, cosa mi mandi un pacco bomba?
    cmq leggi la mail che ti ho scritto e rifletti un attimo.

    lacimo

  9. comunicazione di servizio: stasera vorrei provare ad andare al matilda in alzaia naviglio grnade 98. sinceramente non ci sono mai stato (credo!) ma me ne hanno parlato bene. è locale latino-americano. fatemi sapere…propongo un discopub del genere almeno siamo sicuri che l’elegante non viene per i suoi “problemi” al ginocchio.
    l’ignorante (dei vostri sogni proibiti)

  10. stasera vado a vedere il cirque du soleil perchè mi hanno offerto un paio di biglietti. vi becco dopo lo spettacolo…dove deciderete di andare…sfigati! l’organo del presidente è solo mio brutte invidiose
    l’ignorante

  11. ma vedo che rimani sempre con le idee ben chiare.
    Io ho una proposta-prostata:

    andiamo in quel locale nuovo in ticinese. Credo si chiami osteria emiliana.

  12. Buon divertimento sfigati!!! Se volete fate ancora in tempo a venire con me all’Aka e poi tutti all? Egg per l’after…con o senza il cazzo del presidente!!Willy…che in inglese vi giuro che significa Pisello e non il legume proprio il pene!!consultate un dizionario se non ci credete!!
    é quasi due anni che alcune persone mi chiamano Pene…….

  13. Che tristezza la storia d’amore e sesso fra L’igno e il presidente…stiamo raschiando i fondali….deep sadness

    Stasera ho la risonanza magnetica al ginocchio e poi festa di fine campionato invernale con la squadra.

    L’elegante

  14. Willi Pisello!

    OH YEAH!

    Da due anni chiamiamo un cazzone Pisello, credendo di chiamarlo Teo….

    Anche alcune mie amiche ti chiamano PISELLO…

    fr-a-nz

  15. evviva la trattoria…ma dai che qeuesta sera mi fa quasi piacere andarci!!!
    circ du soleil e risonanza magnetica, non diertitevi troppo!!!
    la signora.

    PER LA CIMO
    ti ho risposto via mail. sai, mi fanno pagare 3 euro per ogni mess che ti scrivo sul bradipo…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...