Il Sequestro

Sequestrato dallo stress. Lieve perdita di colore, capelli sparsi su ogni superficie intorno a me, tremolio della mano sinistra e 12 sigaretta in tre ore. Qualcuno paghi il riscatto, perdio. Chiedono tanto, ma in cambio riotterrete Franz. Le prove: 

Scena prima: cinisello balsamo, zona industriale, ore diciannove e quaranta di un venerdì. Nebbia sullo sfondo, luna e freddo semi invernale. Il Franz esce dall’ufficio, appoggia la borsa finto cuoio cinese per terra, armeggia nelle tasche del vestito. Dopo quattro minuti ne tira fuori soddisfatto l’accendino e tenta di aprire la macchina, che dal canto suo non collabora per nulla.

Scena seconda: il Franz, in preda a un raptus primaverile obbliga la Signora a raggingere il resto della famiglia con la Vespa, incurante degli occhi supplicanti di quest’ultima. Durante la preparazione si copre, con tanto di giacca da Snow board, cappellino unes sintetico, e guanti da sci. Accende il mezzo, inserisce la prima. Arriva al semaforo, torna indietro per mettersi i calzini.

Scena Terza: Il Franz armeggia davanti al bancone della Trattoria Toscana, lievemente indispettito per il ritardo con cui il barman lo serve. Dopo un quarto d’ora decide di usare il sarcasmo: " cosa devo fare? tiro fuori le tette". Per fortuna del Franz, il Barman fresco di palestra non sente la sarcastica illazione. Dopo venticinque minuti, il Franz si accorge della presenza di un cuba sotto il suo naso, con il ghiaccio ormai sciolto.

Deciso a porre rimedio il Franz si propone un week end all’insegna della ricostruzione dell’Io. Primo: dormire all’eccesso. Risultato: sabato mattina, ore otto, occhi sbarrati verso la sveglia che la sera prima premurosamente lui stesso ha puntato credendo fosse giovedì.  Secondo: rivalutazione estetica: acquisto di camicie e maglioni di gusto. Risultato: il Franz consulta velocemente Bancamediolanum, dove Ennio Doris, facendogli il dito, sconsiglia vivamente di prelevare importi superiori ai 2 cent. Terzo: ristabilire la pallida coscienza sociale andando a votare le primarie dell’Unione. Non un voto qualsiasi, ma un vero gesto d’amore. Infatti si prepara per scrivere con un pennarello rosso: Fausto ti Amo sulla scheda elettorale e sui pannelli della cabina. Risultato: consulta il numero verde per sapere dove andare a votare. Il numero è verde, ma non risponde un cazzo di nessuno. Allora ripiega sulla lettura del quotidiano, per darsi un tono. Casa-edicola-quotidiano-panettiere-casa- sensazione di aver smarrito qualcosa: sul tavolo di casa ci sono tanti panini freschi, ma non il giornale, lasciato dal panettiere.

Soluzione finale, drastica, ma efficace: mi faccio due lampade, vado a comprarmi un paio di jeans a zampa, il cappellino di armani e gli occhiali a specchio e vado a fare i provini per l’Isola dei Famosi. E vaffanculo

6 pensieri su “Il Sequestro

  1. Franz, Franz, Franz…povero Franz!
    Hai davvero bisogno di relax!!!
    Proposta: scendete al mare, ed io vi organizzo un trattamento “Day Spa” alle prestigiose Terme di Pigna, sopra Dolceacqua.
    Programma: ingresso ore 9.00, circuito cardio-tonificante, massaggi vari, doccia solare, fitness…il tutto girando con quei favolosi accappatoi bianchi da hotel di Montecarlo, uscita ore 17.00.
    Che ne dici?!?
    Ciao bello…

  2. ci siete tutti alla festa beleza di mercoledì?.
    prego dare adesioni…

    per La Cimo
    assente al momento della firma
    l’assistente
    la signora

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...