Voti, pagelle e preghiere

 E’ quasi un peccato rovinare l’ultimo post di questo blog. E soprattutto rovinarlo per le pagelle di una serata qualsiasi. Peccato, è la prova che anche in organismi cosi semplici da avvicinarsi alle meduse come il Presidente scorre del sangue… peccato..  Lo faccio con amarezza, perchè la primavera arriva per tutti, daccordo, ma la voglia di amare è forse il sentimento più alto. Però lo devo fare: così inizio proprio da lui. Lamenta qualche problema cardiaco, si appoggia sui capelli interi vasetti di gommina per paninari, ma nonostante tutto si conferma come punta stellata, soprattutto per la maglietta: voto (alla maglietta) 7,5. Inevitabile passare al vero protagonista, lui, l’uomo in grado di risvegliare istinti omicidi anche in una suora, lui, l’uomo che per esprimere un concetto impiega un giorno solare: l‘Ignorante, che, per chi fosse all’oscuro, si è anche laureato. Pronto per il mondo della disoccupazione e dello sfruttamento, inizia a leccare il culo ai potenti e si veste da ciellino, in piena sintonia con l’ambiente accademico. Gode di un sorriso disteso, comprensibile dopo la prova emotiva. Siamo amici da tempo, e l’ho conosciuto che già stava scrivendo la tesi. Per la serata ci offre anche una sua versione geneticamente modificata: suo fratello. Naso da pugile, vestito da fan di J.Ax, il fratello ci fa rendere subito conto che i genitori volessero riparare ad un errore. Voto di famiglia: 8 (centesimi). La restante parte di famiglia è al completo, manca solo il Teo, di cui qualcuno comincia a portare in giro immaginette e santini. L’organizzatore del tutto è Ikea (che sarebbe Checco, che ormai assomiglia a un armadio a tre ante di mogano scuro). Il posto lo sceglie lui. E quando sceglie lui siamo sicuri: palestrati, zarri vestiti a domenica, pettinatini, fighette, palestrate. Voto: 6 (nel senso che 6 sempre lo stesso). Crine. Solo il nome. Assomiglia alla sindone da quanto è sbiadito e stropicciato. Causa tre ore di lavoro continuato è distrutto. Balla in giro tra un gruppetto e l’altro, spaesato si rifugia vicino al tavolo del privee, unico posto dove si sente a casa. Voto: 6,5Cinzia e L’Ambasciatore arrivano con il ritardo che ormai fa da marchio di certificazione, tazzano come tirolesi, ballano, ridono, etc etc. Tutti aspettano almeno una tirata di capelli, ma niente. Lasciano la platea all’asciutto: voto 6,5. Inghiottita da un tostapane che la ributta fuori pettinata come una fetta biscottata arriva anche la nostra slava di punta, Maia. Sempre tenera, mai spigolosa, voto: 7. Rabdomanzia e cartomanzia sono giochetti da ragazzi per l’amico del Mare. Presente nelle occasioni importanti, rilassato come avesse fatto due chilometri in bicicletta, guarda la gente di città che si diverte. Ogni tanto sofferma lo sguardo su un paio di tette, per sport: Paccianico, voto 7. Grande ritorno a sorpresa per la Pantera del Ribaltabile, meglio conosciuta come Cucinotta. Di una bellezza abbagliante, un faro nelle tenebre, si ma con tutto il cofano intorno. (scherzo) voto: 6. C’è anche il Set di Amiche della Signora. SimonaEricaFrancesca, compatte si muovono a formazione, osservano con pietà il Crine, ma nessuno può dar loro torto, e fanno compagnia alla Signora durante i miei approvvigionamenti al bancone.  Proprio in uno di questi mi guadagno la pagella. Mi infilo tra un Vaccone Semi Rifatto e il suo Accompagnatore: un negroide alto due spanne più di me. Mi infilo in modo innocente, solo per raggiungere l’alcool. Ma mi trovo nel posto sbagliato al momento sbagliato: il Vaccone piazza una mano sul pisello del Moro. Ma non si accorge di aver sbagliato mira. Mi tira una strizzata che mi fa supporre che sia in grado di violentare un cavallo. Credo che si sia accorta da sola del malfatto, ma potrebbe anche essere  caduta in una crisi di aspettative. Questione di centimetri, ma non solo: signore come lei si pagano in strada. Non contento esco per pisciare e vengo assalito da un napoletano che fa il consulente finanziario. Vuole diventare il mio consulente, ma non sa che le mie finanze hanno poco da essere consultate. Mi godo una rissa e torno dentro. Tutto sommato mi sono divertito. Voto 7,5, cumulabile con quello della Signora, troppo stanca per entrare in competizione con il vaccume locale. Ha ragione il presidente, un voto alto alla serata. Sempre bello stare insieme. Solo un filo di amarezza, perchè anche se sono fidanzato provo un simpatico sussulto, che assomiglia a un conato di vomito, nel constatare quanto più si vada su con gli anni più si scenda con lo stile. Solo l’ennesima prova che il soldo non è sinonimo di stile. Altro che amore, caro presidente. Qui c’è bisogno di fortuna… o di naso.. e lì mi sembra che noi due non si manchi di dotazione… per fortuna!

Un pensiero su “Voti, pagelle e preghiere

  1. Ma deficiente! Tu dimmi se si può scrivere un’introduzione così al blog. Ma io non ci posso credere, guarda che è stata dura….anzi durissima! A parte gli scherzi rigrazio tutti i presenti venerdì sera mi ha fatto veramente piacere vedervi e divertirmi con voi. Grande serata, spero che sia stata così per tutti
    Il vostro Ignorante di fiducia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...