Per Amare la Vita (la lista)

Per amare la vita, bisogna tradire le aspettative.

Per amare la vita, bisogna provare a morire a piccoli passi, ma poi tornare.

Per amare la vita, bisogna togliersi di dosso le paure, gli orari, i progetti, i sogni, i ricordi. Nudi, bisogna stare, davanti alla vita, per lasciarsi amare.

Per amare la vita, bisogna non dirlo a nessuno.

Per amare la vita, bisogna metterle una divisa che ti piaccia, vestirla bene, che poi alla fine deve uscire con te la tua vita.

Per amare la vita, devi amare la tua faccia al mattino, con le lacrime della notte, quelle che lasciano il segno.

Per amare la vita, dovresti fare delle liste delle cose che ami, delle cose che odi, delle cose che vorresti, delle cose che potresti, delle persone che hai, delle persone che vuoi, della persona che sei, della persona che vorresti essere.

E poi, questa lista, la devi tenere bene attaccata al cuore. Tutti i santi giorni. Immagina cose, sogna misteri, disegna progetti, corri incontro a destini che ti sei ritagliato addosso. Sempre con questa lista.

Incontra nuove anime. Fallo sempre. Le anime nuove si incontrano per caso o per desiderio. Meglio incontrarle per caso. Che il desiderio, a volte, offusca la tua lista, come una sottile nebbia.

E trova un’anima che la tua lista la sappia leggere. Capirla no. Quello lo puoi fare solo tu.

Ecco, a quell’anima, prima di dire tutto, prima che capisca che tu assomigli vagamente a un trattore polacco, di quelli fatti prima della Grande Guerra, che vanno a diesel, bevono un sacco per fare pochissima strada, e che sulla strada poi si trovano male, e quando devono arare, sembra che soffrano solo loro, che quando trasportano annaspano, un trattore del cazzo insomma, prima che capisca che tu sei un trattore del cazzo, e come tutti i trattori del cazzo hai la maledizione di tirare avanti, ma a un prezzo altissimo, prima di tutto questo, dille grazie.

Perchè trovare un’anima che ti stia vicino per davvero, senza che mi sbilanci, ma quello è la cosa più vicina al paradiso che potrai provare nella vita.

Solo, per Dio, sarai sempre solo. Pur volendo contornarti con persone che chiamerai amici, amori, amanti, sarai solo.

No, non è una cosa brutta. Nasci solo. Muori solo. La solitudine è stupenda.

E in mezzo a tutto quel tuo perder tempo dando nomi alle persone che incontri, non perder tempo, non farlo, quando avrai trovato l’anima che ti sta vicino per davvero.

La riconoscerai. Non chiedere come. Le cose importanti nella vita si fanno, senza chiedere come si possano fare.

I manuali li hanno inventati gli uomini, per sentirsi più sicuri.

Ingialliscono, le pagine dei manuali, mentre tu tenti di leggere le istruzioni del tuo cazzo di trattore. Va così. Il trattore. Inutile parlarne troppo. Direi che ce ne possiamo fare una ragione.

Per amare la vita, butta i manuali, abbandona le scialuppe, scarica il salvagente, togliti i pesi inutili come tutte le sicurezze che ti sei messo addosso.

Per amare la vita, queste cose non servono.

Ci saranno giorni in cui la tua lista peserà. Dicono sia il peso dell’anima. Dicono. Può pesare, dannata anima, tanto da non farti respirare. Come, ma di quello non te ne vuoi accorgere, può essere leggerissima nei giorni di felicità.

Il peso non misurarlo mai. Oppure fallo a mezzanotte, ubriaco, fertile come la terra che tenti di arare.

Tieni la lista. E la mano dell’anima che hai trovato.

Non giurarle amore infinito.

Non fare passi falsi.

L’amore infinito è come la promessa di un venditore di limoni, il primo del mercato, che ti dice che i suoi limoni sono più buoni degli altri.

Non fare promesse da mercante. Le anime non ne hanno bisogno.

Fallo.

L’amore infinito.

Fallo.

E’ una cosa che va fatta tutti i giorni. Piano, senza esagerare. Ma tutti i giorni che la vita ti da, usali per amare.

L’anima che ti ha scelto per camminare con te risponderà, come fiori che rispondono al sole, come fuoco che risponde alla notte, come acqua che risponde alle nubi. Cadendoti addosso, proprio come acqua, l’amore ti nutrirà.

Bagnerà la tua lista.

Asciugala e rileggila.

Per amare la vita, in fondo, devi fare tutto il contrario di quello che stavi facendo.

Esci, in un mattino di dicembre, con passo incerto, nel freddo, assicurandoti di aver spento le luci di casa, esci.

Cammina, respira. Senti l’aria?

Ripassa la tua lista.

La vita è proprio bella.

 

 

10 pensieri su “Per Amare la Vita (la lista)

  1. Per amare la vita bisogna aprire l’anima, far cadere i muri che ti sei costruito intorno per anni, vivere davvero respirando a pieni polmoni… far entrare i profumi, i sapori, le emozioni, la carne, il bello.
    Hai proprio ragione:che bella che è la vita!

  2. Sentirsi dire di andar via.
    Di scappare.
    Abbattere tutti i muri chiedendo”ti Prego, ti prego, non farmi del male… te ne prego…”
    E poi essere schiacciata… proprio come da un vecchio trattore… essere schiacciata come una delle tante sterpaglie.
    Pensare di essere diversa nel suo cuore.
    Crederci per davvero dopo anni.
    E invece no..
    Alla fine ti viene detto di andare via.
    Di andartene.
    Di Amare come mai nella vita.
    E poi andartene.
    È bellissima la vita.
    È come morire dopo averla vissuta a pieni polmoni.
    Dopo aver fatto entrare tutte le emozioni.
    È come morire.
    È come chiedere di morire.
    Morirò.
    Se è questo ciò che vuole, morirò.
    Anche questo in fondo è Amore.
    È bellissima la vita.
    Ma poi si muore cazzo.

    • Mi ricorda una canzone di Capossela. A cui sono molto attaccato. Scivola, scivola vai via. Bellissima. Me la cantava la mia seconda mamma, con la sua voce roca. Diceva che era una bellissima canzone d’amore. Io penso tu non debba mai confondere le parole, i borbottii dei motori dei trattori. Tu non puoi andare via. Perché senza te, nulla sarebbe. Tu devi restare. Essere il centro. Per sempre.
      Ah, quella canzone di Capossela è stupenda, per i miei ricordi

      • Non dipende solo da me rimanere al centro della vita di un uomo.
        Non dipende solo dal mio Amore e dalla mia Volontà.
        La mia volontà e il mio Amore non mi permettono di andar via.
        Avrei dovuto proteggermi prima… Avrei dovuto tenere su i muri.. ma senza aprire la porta.
        Invece ho lasciato la porta aperta… ho lasciato entrare la Vita.
        Tutta.
        Tutta la mia Vita.
        È entrata.
        Di colpo.
        Inaspettatamente.
        Come una folata di vento che spalanca senza avvertire. E ti travolge.
        Ora non posso più chiuderla quella porta.
        Adesso è troppo tardi.
        Se la chiudo ora la mia Vita resterà cmq dentro di me.
        Amare così è folle.
        Rischiare tutto.
        Tutto cazzo.
        Tutto a 360 gradi.
        Tutto davvero.
        All in.
        E rischiare di perdere tutto.
        Per Amore.
        È bellissimo e folle.
        Ora è impossibile lasciare la partita.
        È tutto lì. Sul tavolo.
        Vincere o perdere.
        Tutto.

  3. Perché?
    Perché?
    Perché?

    Tu che hai risposte a tutto nella vita, perché mai un uomo dovrebbe far questo ad una donna?

    Perché cazzo?!

    Chiederle di morire.
    Oppure di accettare.
    Decidi tu.
    Scegli.
    Accetta. Oppure muori. Vai via.
    Accetta. O smetti di respirare.

    Perché?

    Cazzo che male.

  4. “Sì direbbe si tratti di amore…”

    Sicuramente non esiste altro modo che io conosca per definirlo.

    Non puoi mettere in gioco così tanto per una sbandata.

    Tutto o niente.

    Ho rischiato tutto.

    Because the only people for me are the mad ones, mad to live.
    Desirious of everything at the same time.
    The ones that burn, burn, burn, like fabulous yellow roman candles.

    .. …

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...