2B or not 2B

23 Giu

Breve riassunto dei punti salienti della mia vita. 

(ultimo aggiornamento, oggi, ore 06.42 CET)

– Il Piccolo, nelle ultime giornate, mi usa indistintamente come cesso e confessionale. Non contemporaneamente. Arriva da me per due fondamentali ragioni: o si è cagato addosso, oppure mi vomita nelle mani, oppure mi attacca caccole collose sotto i palmi delle mani. Oppure mi confessa i piccoli drammi umani che subisce: l’acqua fredda della piscina, il gioco rubato dal compagno, il sassolino nel sandalo sinistro, la scomodità del cuscino, la morte del pesce rosso. Non gli interessa poi molto capire le cause di questi grandi eventi. Ha solo bisogno di una spalla su cui appoggiarsi e poi una valida alternativa per dimenticare la sofferenza. Nel novantacinque percento dei casi, un ghiacciolo alla menta è una valida alternativa a quasi tutti i problemi.

– Riporto ordinatamente sul diario gran parte del casino che mi sta uscendo dalla testa. Ultimamente sembra un diario di guerra. Mi consola pensare che tutti hanno avuto il loro periodo dark, o blu, o di lotta. Mi consola meno constatare quanto mi costi sopravvivere. Ma, a furia di vino, me ne faccio una ragione. Sarebbe più comodo non guardarsi mai dentro. Tirare dritto. Come fate voi. Beviamo lo stesso vino. Voi per avere qualcosa da ricordare, io per provare a dimenticare. Avete ragione voi. (non lo penso, ma lo dico)

–  un concerto al terzo anello di San Siro non vale la pena. Nel senso che ti perdi quasi tutto. Hai la percezione di essere parte di un grande evento, ma come spettatore laterale. Questo è esattamente quanto successo mentre i Pearl Jam tiravano un filotto di 34 canzoni in una delle date, a detta dei grandi fan, più memorabili della storia del gruppo. E’ stato bello, per una sera, ricordare un’intera adolescenza. Meno bello, cercare di capire il pezzo che stavano suonando dalla lettura del labiale di quelli seduti di fianco. Ottima idea, migliorabile l’esecuzione. 

– Dopo una sommaria osservazione del chiringuito davanti allo stadio, convengo con me stesso su due punti cardinali: a me le serate con musica house a palla, divanetti di plastica con tavolino con cartellino “riservato Franco x 12, H 23”, lo sciame umano con tacco 12, mini short, camicie in elastene, macchine lavate per l’occasione, mi fanno angoscia. Proprio angoscia. Sento fortissimo il bisogno di scappare. Infatti, seconda cosa, quando scappo, salendo sulla moto, mi sento meglio. Credevo fosse un problema mio, che mi precludesse un futuro. 

– sono ormai due mesi che pianifico, alacremente, una fuga al mare. Non il mare generico. Il mio mare. La cosa, vista da fuori, non dovrebbe presentare complessità di alcun genere. Se non fosse che un impressionante connubio di eventi mi sta impedendo di raggiungere il mio scoglio. Che nel frattempo, come sempre succede, sarà occupato da qualche inglese di passaggio, armato di sandalo tecnico da trekking, macchina reflex, zaino da roccia con borraccia termica, cappellino stile narcos, moglie sovrappeso ustionata e prossima al collassio cardiaco. Ogni anno devo, pazientemente, procedere all’esproprio. Non vorrei che la mia assenza illudesse gli amici esploratori d’oltremanica di un provvisorio senso di possesso. 

– Non leggo un buon libro da almeno due mesi. L’ultimo, fugace, suggerimento, è stato Tiziano Terzani. Che ho letto quasi per scommessa. Credo si tratti dell’unico libro in cui è decisamente più interessante l’introduzione della moglie, che i diari del marito, che poi sono il vero e proprio libro. Eppure sapevo, ma ci sono cascato. Alla Mondadori in Duomo mi hanno aiutato con uno scaffale interamente dedicato al genere. Osho, Terzani, Coelho. Basta, semplicemente, camminarci attorno. Tenendo dovuta distanza. 

– io, d’estate, vivo meglio. 

In ordine sparso, ma comunque è tutto qui 

 

2 Risposte to “2B or not 2B”

    • Il Franz 25 giugno 2014 a 13:38 #

      È falso. Un bel falso. Comunque comprendo. Anche a me interessano poco le vite degli altri.
      Prova a fare un figlio. Cambierai taglia e punto di vista. Facciamolo

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: