Quell’insana voglia di sfoglia-sfoglia (Nicole Minetti is my president)

Se vuoi rovinarmi la serata, parliamo di politica o di calcio. Perchè del calcio non mi interesso per nulla, se non per il variopinto carosello di figa che accompagna i calciatori. Invece di politica mi sono interessato anche troppo. Decisamente troppo. Ho creduto nella forza dirompente dell’opinione, nell’incontrastabile potere di un giudizio, nella democrazia. 

Per poi cadere, come tutti voi, nelle mani di un teatro levantino di interessi, mignotte e piccoli imbrogli. Voto, ci mancherebbe. E voto sempre lo stesso partito. Anche se ormai siamo rimasti in sei. Io e i cinque candidati. 

Ma non chiedetemi di parlare di politica. 

Da quando non posseggo più un televisore sono ben felice di avere più tempo per me, ma non so bene cosa farmene visto che quel preciso tempo lo avrei volentieri investito nel rapportarmi con un televisore. Allora, costretto ai metodi alternativi di intrattenimento, mi sono buttato sul digitale. Cazzeggio digitale avanzato. 

Nel buoi della mia cameretta, ritrovo l’emozione di essere aggiornato sui fatti del mondo, in tempo reale. Meno su quelli locali, che sono tutti a pagamento. Insomma non sapevo del terremoto a Numana, ma sapevo di quello in Nuova Zelanda. 

Poi, sul tardi, la sera, cado nella tentazione dello sfoglia-sfoglia. Quel processo di disattenta lettura che facevi dal parrucchiere, con Cronaca Vera e Chi. Magari senza nemmeno conoscere la metà dei personaggi.

Lo sfoglia sfoglia digitale si fa su Facebook, su Instagram e su Flipboard. 

Così, casualmente, ti capito sulla pagina Instagram di Nicole Minetti. E mi ritrovo a tirare l’alba. Non tanto sulle foto di Nicole Minetti. Che tutti sappiamo essere una discreta, timida, chiusa, ragazza di provincia. Ma sui commenti alle foto di Nicole Minetti. Che pubblica foto, questo va detto, degne di sostituire il funzionale catalogo Postalmarket anni 80 e anche le puntate migliori di Colpo Grosso. 

Si tratta, dopo tutto, di una parlamentare regionale, impegnata civilmente e politicamente in numerose battaglie sociali. Una bella figa, d’accordo. Ma pur sempre rappresentante del governo che gestisce, con inesorabile capacità di fallimento, la regione in cui vivo. 

Ecco, ho letto i commenti a molte foto. E a un certo punto non guardavo più nemmeno le foto. 

Ho provato lo stesso allarmante senso di nausea di quando guardo i commenti alle notizie su corriere.it

E mi sono ricordato perfettamente il motivo per il quale mi sono allontanato da ogni possibile espressione politica. 

Un giorno, a mio figlio, cercherò di spiegare questi anni bui. La generazione X e la generazione Y. 

Io la Minetti non l’ho mai votata, nemmeno indirettamente. Ma ho subito capito, già dalle foto di quando era una semplice igenista dentale, le potenzialità politiche della donna in questione. La sua lungimiranza e il suo spigliato senso del potere. 

E ho sentito forte il bisogno di buttare tutti i libri della Pivano, di Ada Merini, e di tutte le grandi donne che hanno fatto grandi le donne. 

Poi ho letto i commenti sotto le sue foto di instagram. 

Come è corretto aspettarci, c’è di tutto. 

A me quel tutto, che voi chiamante “La GGente”, mi terrorizza.

A me quel tutto, che voi chiamate “Democrazia”, mi toglie il fiato. 

 

Perchè capisco di essere, socio politicamente, una minoranza schiacciata da una larga maggioranza.

Non è che a noi non ci piace la figa. E’ che, presupponendo che la perfetta depilazione del suddetto organo, il rigonfiamento mammellare, lo sbiancamento anale e l’appassionante uso in licenza di tali organi, dati in cambio di potere o soldi,  non rappresentino sintomi di intelligenza, non ci aspettiamo che la figa comandi solo per il fatto di essere figa. 

A noi ci piace la figa. Ma leggendo la Pivano, ci si blocca il respiro. Le grandi donne sono altre. 

Mi è passata la voglia di sfoglia-sfoglia. E anche di “GGente”. 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...