Mi duole ammetterlo

Mi duole ammetterlo, ma sono sepolto da quello che i più stupidi tra di voi potrebbero definire ” un periodo pesante”. In pratica, arranco con difficoltà per mantenere il motore al minimo.

Mi duole ammetterlo, ma Barcellona non è il posto migliore dove accusare questo genere di colpi. La città è semideserta, negozi chiusi, cartelli di affitto che puzzano di disperazione, il mare che ordinatamente tiene a bada la città che vorrebbe esplodere sembra fin troppo calmo.

Ma, fin dagli albori di questo cazzo di lavoro, sono abituato a gestire pessime situazioni in pessimi posti.

Mi duole ammetterlo, ma sarà un periodo di sangue e fatica, nel quale dovrò mettere molte delle (poche) energie rimaste in questo lavoraccio su me stesso.

Mi duole ammetterlo, ma questo segnerà una caduta libera nella quantità e qualità di quello che scrivo. Chiudo gli occhi e tiro dritto.

Barcellona non è posto per questo genere di malessere. Ma nemmeno Milano.

Ho bisogno di un buon libro, di un bivacco motociclistico, di una surfata invernale inaspettata, di un viaggio in mezzo al nulla. Insomma pianifico grandi fughe. Che è una delle specialità della casa. E nel contempo tengo i motori al minimo.

Scriverò molte poesie. Questi sono i periodi migliori per le poesie.

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...