Profili Urbani #1

Bertuzzi Francesco ha 32 anni, anche se ne sente molti di meno. E’ laureato in giurisprudenza, alla Statale, di cui ricorda i pomeriggi di primavera nei chiostri a far finta di studiare. Non esce molto, prima era un animale da locali, con una sola sera ogni due settimane per riposarsi. Poi si è fidanzato con Serena, un po’ per le tette un po’ perchè alla fine non rompe mai i coglioni. Vorrebbe lavorare in una società di eventi o pierre, perchè si sente molto predisposto alle relazioni interpersonali e alla fine è anche un bel ragazzo. Invece fa pratica in uno studio in centro, ma non vuole diventare come loro. Fortunatamente si è liberata la casa della nonna Delia, proprio vicino a Palazzo di Giustizia. Ci si è stabilito portandosi tutte le camicie su misura, le scarpe su misura comprate da Cardinale in Corso Vercelli, il pc e la play3. Sa che Serena avrebbe voluto, ma prima o poi le passerà. Intanto con i suoi amici sta già finendo il campionato 2008 di PES. Per le vacanze vorrebbe andare davvero fuori dalle palle, non come gli ultimi anni, che si è sempre ritrovato tra la Grecia e Formentera. Tiene molto alla rubrica del suo cellulare, rigorosamente Nokia, nella quale c’è il giusto mix tra ronciosi e fighetti. Vanta di avere il numero del proprietario di un locale di Corso Como e di quello che organizza le feste degli Opposti Concordi. Fuma, ma vorrebbe smettere perchè anche il suo personal trainer gli dice sempre che è molto meglio.

Locati Paola ha quasi 28 anni. Si sente davvero molto più giovane, soprattutto da quando è riuscita a trovare un piccolo monolocale dietro casa dei suoi, con suo padre che lo ha comprato per fare un piccolo investimento. Lavora come junior account in una società che gestisce lanci di prodotti tecnologici, prende mille e sessantanove euro netti al mese, ma alla fine duecento sessanta e spicci se ne vanno per la rata della macchina, indispensabile per la sua indipendenza. Nella macchina ha sempre un cd di Vasco e una rosa rinsecchita regalata dall’ultimo stronzo con cui le è capitato di uscire. Si sente, in questo senso, molto cresciuta e anche molto disillusa. Fortunatamente, anche la Netty e la Drulla sono single incallite, così si può uscire senza problemi. Fuma una canna ogni tanto, le piace il vino rosso, non crede molto nella famiglia e le piace molto una delle sue cape, donna in carriera con le palle. Vorrebbe tanto tornare dove ha fatto l’Erasmus, perchè quell’anno è stato magico e il mercato del lavoro è migliore. L’anno scorso quasi si stava innamorando ancora una volta, ma poi fortunatamente è tutto passato. Con qualche lacrima e un giro di shopping in Corso Ticinese, insieme alla Tisty che non vedeva da una vita e che le sembra davvero ingrassata.

2 pensieri su “Profili Urbani #1

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...