Radio Londra

Ehilà mi sentite?!?! No perché sono all’Estero e non vorrei che magari non mi sentite. Si sa che quando si è via la ricezione è sempre un po’ disturbata. Sono io cari, l’ignorante…di nome e di fatto, colui che era, che è e che sarà!

Vi comunico che sono a Londra da quasi ormai 2 settimane. Certo non consecutive, per ora, perché ho avuto un paio di menate tra le balle che mi hanno costretto a tornare, come il matrimonio di un amico e della sua signora e un esamino di stato giusto per essere definitivamente iscritto all’Ordine dei Sacri Psicologi Italiani.

Ma come vi dicevo…eccomi qui. Londra, chi più chi meno, la conoscono tutti quindi è per lo più inutile descrivervela.

Dovete però sapere alcune cose utili nel caso decidiate di farci un saltino e magari venirmi a trovare:

 

Punto uno: Questi qui usano una moneta diversa dalla nostra, non hanno gli euro, ma dei soldi con una vecchia befana sopra con uno strano cappello a punte. Quindi non provate neanche a pagare con i vostri soldi portati da casa perché ve li rimbalzano. Io ci ho provato per mezz’ora, ho pure litigato con un giornalaio perché volevo la gazzetta (che non aveva mah) e pagarlo in euro (che non sapeva neanche cosa fossero)

 

Punto due: Sempre questi qui parlano strano, io non li capisco, hanno una lingua diversa dalla nostra. La nostra è internazionale, la parlano in tutto il mondo, questi mi chiedo in che mondo vivano. Vabbè. Comunque in attesa che imparino la mia lingua mi sto gestendo il problema parlando un po’ in milanese e integrando il gap dell’interpretazione usando i sacri gesti internazionali della comunicazione: l’ombrello, le dita raccolte e muovendo la mano su e giù per far capire loro cosa vogliono, e il classico…il dito medio alzato per dire “no, grazie, sono pieno..”

 

Punto tre: Sono pazzi. Guidano tutti al contrario. Non solo le precedenze, i sensi di marcia, ma pure le macchine se le montano al contrario, col volante a destra. E non vi dico cosa usano come taxi: dei carri funebri neri con i sedili pure al contrario. E visto che sono pure megalomani hanno i bus a due piani, forse perché se la vogliono menare, ma con me non attacca!!!!

 

Punto Quattro: Casa mia è carina. Ho un vicino un po’ rompi balle, un certo Tony Blak…Blar…Blair insomma un tipo un po’ strano ma mi dicono che fra poco trasloca

 

Punto Cinque: Una sera esco per farmi un cubino al solito orario (23.00-23.30) e trovo, per la maggior parte delle vie, i locali che stanno chiudendo. Incredibile…e la gente era già tutta piegata dall’alcool a cantare “God saves the Queen”. A testate sono riuscito a farmi dare una birra da un ragazzino di 20 anni chiamato Wayne Run..Roonn…Rooney. Quel pezzente faceva pure il prezioso.

 

Punto Sei: E non ultimo di importanza il tempo inglese. Sono arrivato bello come il sole in infradito e pareo e la mia solita canotta con su scritto una frase scritta da me per essere gentile con i londinesi: “ Ello, aim italiano e iu?” ma qui le temperature non sono come le nostre. Fa più freddo…e piove…piove…piove sempre. Allora adesso ho su roba più pesante, una felpa regalata dal mio amico L’elegante con su scritto da lui: “Olso io em italian. Dez coincidenz!”

 

Comunque signori vi farò sapere presto come si stanno comportando questi strani inglesi, e intanto mentre sono qui a far funzionare l’Inghilterra, mi raccomando all’Italia, ve l’affido per un po’. Vi prego di farmela trovare come l’ho lasciata, ma se vi è possibile anche un po’ meglio.

Grazie per la vostra attenzione

Il vostro ignorante di fiducia.  

6 pensieri su “Radio Londra

  1. Luca…sei il solito milanese pirla! 🙂
    E’ chiaro che non ti ha capito, il giornalaio….dovevi chiedegli “La Gazza”, figa!

    E poi non prendere a prestito frasi degli scout, plis!

    Ciao bello, salutami Giulia.

  2. Signori che si levino le coppe e i calici di cristallo per Lo Ignorante in Inghilterra…..ps purtroppo siamo andati a farci riconoscere anche oltre Manica.
    L’elegante

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...