Cassio e Desdemona

"Estate 1997, su una barca che fa il giro della Turchia il mozzo di cui ho dimenticato il nome, mi avvicina all’Othello, o Reversi. Partite interminabili, in cui vinceva sempre lui per due sostanziali motivi: insieme alla scatola dell’Othello tirava fuori anche una busta di marijuana dalla quale attingeva abbondantemente con sigarette a cui lui era sicuramente più preparato di me. E di conseguenza barava come un pazzo".

Il mozzo non sapeva di aver scatenato in me un male oscuro: la dipendenza. Lasciata subito perdere la marijuana mi sono concentrato sul giochetto. In un mese avevo comprato una scatola con tavolo di legno e pedine smaltate, manuale professionale e timer. Proponevo a tutti di giocare. A mio padre, alla mia fidanzata, agli amici, ai nipotini, ai colleghi. E tutti accettavano accondiscendenti, non sapendo di fomentare in me il mostro.  La cosa è andata scemando solo grazie alla riscoperta degli scacchi, dove riuscivo a perdere anche con mio nipote ( allora 7 anni).

Ricordo nitidamente il pomeriggio in cui smanettavo sul nuovo pc, appena installato in casa. Tappa obbligata nei giochi ed ecco la mostruosa scoperta: c’è Othello. Non una banale versione di Othello: Othello in Rete. Da qui in poi la mia storia è una delle tante storie di dipendenza da una droga: i giocatori di tutto il mondo a portata di mano, divisi in tre livelli (principiante, intermedio ed esperto). Le mie notti passate a sfidare Esperto Ebraico, Intermedio Svedese, Principiante Spagnolo non le auguro a nessuno. Nemmeno la vittoria mi dava più gusto.  Il lato divertente della cosa è che il giochino ha una chat fatta con messaggi pre impostati del tipo: Ciao, Bella Mossa!, Sono in Difficoltà!, No, Si, Giocherò ancora in Zone. com. Il gioco mi permetteva di chiudere le partite vincenti con un :-). Ma in caso di partita difficile, o addirittura di sconfitta il dramma era trovare il modo di offendere il mio avversario ( noi sportivi siamo sempre di meno).

Partita del Franz VS Esperto Cinese:

L’Esperto Cinese mette in difficoltà Franz con una apertura verso il lato sinistro. Franz scrive dodici volte "no" nella chat, senza fare una mossa. Esperto Cinese abbandona la partita lasciando la vittoria a Franz che va subito in cerca di un nuovo avversario.

Poi di colpo, miracolo!, tutto si è tranquillizzato ed ho potuto ricominciare un’esistenza normale.

Fino a ieri sera, quando la spia della coscienza si è riaccesa. Ma dai, faccio solo una partitina ( ore 21 48). Ma si, l’ultima ( ore 23.59). Questa per vincere poi basta ( ore 1.35).

Aiuto qualcuno mi salvi 

( o qualcuno mi sfidi se ha il coraggio.)

 

6 pensieri su “Cassio e Desdemona

  1. Ho zero esperienza di Othello ma parecchia in fatto di mozzi. Ne ho avuti di tutti i tipi e di tutti i sessi (che ce ne sono parecchi di sessi 🙂 ma nessuno ha mai osato sfidarmi in giochi di società. Mai avuto a che fare con esperti cinesi ma per esempio ho avuto una mate di Taiwan (che forse è lo stesso 🙂 Se vuoi posso rintracciarla: magari quella ti sfida e ti batte! ;-))) Aloha

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...