La mia è una Grande Idea!

Caro Diario, visto che qui spopola il genere epistolare, con tanto di letterine a Babbo Natale e soci, io rispolvero la tua copertina. E’ quasi dalla seconda media che mi sono fermato. Sia a studiare che a scrivere sulle tue stupende paginette con tanto di data.  Adesso ho una più moderna agenda su Outlook, sulla quale è tutto reperibile e organizzabile. Sai una cosa… non ci si può disegnare sopra… Beh che dire, di cose dai miei dodici anni ne sono cambiate parecchie. La più importante sicuramente è che ROCK FM non è più sui 90.7. Anzi, rischiavano di chiuderla. Cose da matti. Ah, ti ricordi quella ragazza dell’oratorio con le tette come due meloni e gli occhiali come due fondi di bottiglia? Bene, mi ha dato il due di picche. Che con gli occhi di oggi non è una grave perdita, ma al tempo mi sarei ammazzato. Papà mi ha finalmente comprato la bicicletta nuova, e mi ha aumentato la paghetta settimanale a 15.000 lire. Con l’elenco delle cose importanti ho quasi finito, mi manca solo di dirti che, anche se ero indeciso tra il frate e l’avvocato, poi non ho fatto nessuna delle due cose, e che non è verò che farsi le seghe fa diventare ciechi ( se ci vedo bene io…). Mi rimane solo da spiegare perchè io ti abbia rispolverato. Volevo semplicemente appuntare delle cose, che nel mio piccolo, mi sembravano interessanti, ma che non ci sarebbero state tutte sul mio sito internet.  Tenterò di esprimere il concetto alla Ligabue. Consiglio per il sottofondo musicale un ottimo "Let’s write it on you diary" che potete trovare qui:

Prosa in stile, omaggio sottointeso a Luciano Camperos Ligabue, dal titolo "Ci sono certe volte che…"

Ci sono certe volte che (a chi dovesse far impazzire il genere di libri che è intitolato con la prima frase consiglio caldamente "il meglio che possa accadere a una brioches" di Pablo Tusset), dicevo, ci sono certe volte che mi sembra che uno se le deve segnare sul calendario. Una x rossa a ricordare che non era ieri, ma sarà domani. Sono quelle date che non ti scapperanno per tutta la vita. Io non ho mai messo una x su nessun calendario, ma ho in mente tutte quelle volte che… (Poggipollini si fa avanti sul palco, smanetta con la chitarra su un improvviso reef, poi ritorna la voce di Luciano. Le ragazzine delle prime due file hanno degli scompensi ormonali preoccupanti, ma lui non si scompone). …quelle volte che ci ho messo sopra, ci ho messo sopra un segno a ricordarmi, di tutte quelle volte che ho pensato, che fosse un altro giorno un po’ sprecato. Sul palco si insinua Piero Pelù, senza Ghigo, che prende il microfono e attacca: Sono date un po malate, giornate impazzite, dame inanellate, e feste proibite. Allora salgo sul palco io, mi riimpossesso delle mie facoltà , e lascio che i due stivalati amici si godano il bagno di adolescenti foruncolose, non prima di aver controllato che non ci sia quelle con le tette a meloni e gli occhiali a fondo perso. Dicevo: sono giornate che ricorderai sempre. Il primo bacio, la prima volta, il giorno della maturità e via con l’elenco. Beh, a questo elenco aggiungo una piccola x rossa, che fa tremare le gambe e venire il singhiozzo: io e la Signora abbiamo preso casa. Una casa. Semplicemente. Niente da aggiungere, caro diario. E’ solo che certe cose sono lunghe da scrivere sul sito internet… Alla fine, seduto a pensare, rimango spesso con lo sguardo fisso nel vuoto, e ripenso a quante volte io abbia già immaginato  o solo sognato un momento del genere….

8 pensieri su “La mia è una Grande Idea!

  1. Ho una casa, con esattezza non saprei dire quanti metri quadrati di milano mi appartengono. Ne possiedo una piccolissima parte. Dove dormirò, mangerò, riderò, farò l’amore, piangerò, camminerò (sulla tua strada signor, signorEEEE), farò tutto quello che tutti fanno. Nella Mia Casa. Oddio, ho un calo di zuccheri…

  2. GRANDISSIMI!!!!!!! FINALMENTE LA CASETTA….
    x la mia irò:
    non faccio in tempo a scriverti una mail adesso, sono in pausa ma fra un minuto finisce.
    ti voglio bene. tanto
    sigh….come mi mancate!!!!
    dai a marzo sono a casa
    bacio

  3. Franz/Ira, è fantastico!
    Ovviamente la gestirai alla maniera di un CSOA modello Leonkavallo, giusto?!?
    Tutti potranno entrare e fumare canne a volontà, trombare sul vostro letto e sazzolarvi il frigo e andare via salutandovi con un confortevole “Ciao Fratelli”….giusto?

  4. Sono indecisa… ci sono certi post che mi fanno pisciare dal ridere, ma in questo caso dovrei rimanere seria. Felice per te, soprattutto, e per la banca con cui avete fatto il mutuo…
    P.

  5. ragazzi mi è successa una cosa strana, ieri è venuto un dipendente comunale a notificarmi che hanno venduto casa mia a una coppia di ragazzi…ma è normale?!?! franz me lo spieghi tu?
    l’ignorante

  6. falliticitazioni…ehm…facilitazioni…ehm…fecilit…ehm…fellicitazioni…va beh insomma…sono molto contento per voi…a parte la convivenza con il futuro vicino Isp.Monazzo, il quartiere in via di degrado, le facciate del palazzo da rifare entro il 2007, i prati con il cemento armato, le cacche dei cani sui marciapiedi, l’angolo cottura soppalcato sul letto e il water sul pianerottolo…mi sembra davvero una bellissima soluzione!!!
    Un abbraccio…

    PS Cuando poi ci vedessimo vi tirò lecco se serrie!!
    (In fondo se c’è l’istruzione c’è tutto…L’ABITO NON FA IL MONA)

  7. l’abito non fa il mona è davvero bellissima…
    a proposito di mona: me lo ridai il pc?
    …e per domani sera?
    il the black vi va?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...