Ora et Labora

Titolone del Corriere di oggi (cronaca di Milano, dove le notizie come questa si pubblicano per fare terrorismo psicologico): "Assunzioni: uno su due è raccomandato". Scoperta dell’acqua calda. Ma per tutti coloro che si fossero preoccupati, e ansiosamente si chiedano se avranno mai un futuro, mi sento in dovere di diffondere alcuni consigli-camomilla in qualità di neo disoccupato e inviatore di tonnellate di curriculum. Proprio da qui vorrei partire: dal primo passo fondamentale: il curriculum, la vostra presentazione al mondo. Poche righe in cui bisogna far vedere la facciata lucida. E’ sconveniente ad esempio dire che da tempo venite soprannominati  "lo Scoreggione" o "Culo di Gomma", perchè potrebbe precludere. Inutile che al capitolo " Informazioni aggiuntive" o "Profilo Personale" aggiungiate cazzate del tipo: crede nella famiglia e nel lavoro come veicolo di crescita, tanto lo fanno già tutti. Per originalità varrebbe la pena di scrivere: "non ha ancora violentato nessuna collega sui posti precedenti di impiego". Lasciate anche perdere tutti i 5.000 sport che inventate di fare. La perla, se richiesta, è la foto tessera. Molti si confondono: non deve essere per forza una fototessera stile abbonamento A.T.M., con pallore da cirrotico e foruncolo frontale. Si può essere un filo originali, magari con un primo piano allargato. Io, ad esempio metto foto tematiche, di volta in volta. L’ultima è quella che vedete sopra. Poi il grande passo: se chiamati arriverete al colloquio. Quei 25 minuti in cui vi giocate tutto. Preparate per tempo l’abito adatto, per evitare di andare con la maglietta della squadra di basket del liceo. Prima di arrivare fate mente locale e controllate la vostra alitosi alcoolica, condendola con 2 o 3 etti di day gum.  Per l’uomo: sono da evitare le cravatte da agente immobiliare (quelle arancioni flash o gialle a strisce verde pisello). Puntate sul medio profilo, e se avete un abito chiaro, pisciate molto prima del colloquio per non arrivare con la macchiolina. Per i più ansiogeni consiglio un Tena Lady. Per donne: la legge delle tette non è mai passata di moda, ma evitate di eccedere con reggicalze e stivaloni. Se il responsabile è una lei, farete scattare meccanismi di invidia compromettente. Per entrambi: evitate la lampada il giorno prima per non arrivare stile cotoletta. Il colloquio non ha un particolare senso, basta che evitiate rutti e sbadigli. Se vi foste dimenticati il cellulare acceso e la vostra ex vi dovesse chiamare durante, rispondete. Per due ragioni: tanto suonava, e ormai… e poi avrete un’ottima ragione per darle nuovamente della puttana. In caso di colloquio di gruppo si assiste a famelici contrasti durante i test. Cercate di rimanerne fuori, facendo osservazioni intelligenti e moderate, ma non sulle cosce della collega di fianco. Se sul curriculum ci sono dei buchi temporali risalenti all’anno sabbatico che vi siete presi, passandolo al parco fatti di erba, non è strettamente necessario che vi inventiate viaggi all’estero. Dite la verità: mi facevo le canne, ma adesso non lo faccio più… per adesso insomma… Se il colloquio è fatto in una agenzia interinale, sappiate che aveta davanti una stressata psicolabile a cui di voi non interessa minimamente. Evitate di sorriderle, perchè lo reputerà come un gesto legato alla vostra mancanza di legami forti. Evitate di parlare lentamente, perchè addurra qualche sindrome. Evitate di muovervi troppo, perchè lo ricondurrà a forme di epilessia latente. Evitate le agenzie interinali. Se poi, ma solo dopo un certo periodo, vi doveste accorgere che tutto questo non vi rispecchia sedetevi. Portate alla mente il bivio ascetico: vado ad aprire un baretto in Brasile o vado a lavorare con mio padre. Per chi come me ha il padre pensionato e 500 euro sul conto in banca non rimane che una soluzione…..

10 pensieri su “Ora et Labora

  1. se passi da loro allora passi anche da me… che sono al titanic (troppo allegro).
    però poi devo scappare, lo sai che devo fare i pallini con Michela…
    ps: io questa sera una billa me la faccio, al massimo i pallini li attacco storti…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...