L’ignoranza varca i confini

Gentili lettori sono stato in trasferta, l’ho fatto un po’ per me ma anche un po’ per voi. Sono andato in quel di Londra. Chi non la conosce, credo un po’ tutti ma chiedo……chi veramente la ama? Mmmmm non saprei, alcuni risponderebbe: "…miiii tempo di merda, gente di merda, prezzi da capogiro, un caffè ti costa circa 3000 lire del vecchio conio (come insegna il buon Bonolis), no no zero a Londra non riuscirei mai a viverci"; altri potrebbe controbattere, altri ancora potrebbero essere d’accordo con l’affermazione precedente. Non lo so signori io posso solo dire che se solo ci fosse la metà dell’atmosfera che si respira e dei colori che si osservano a Londra anche a Milano, la città sarebbe molto più vivibile. D’accordo gli inglesi non sono dei santi, alle sei del pomeriggio sono capaci di essere già ubriachi a rotolarsi per le strade di covent garden, ok ma anche noi non siamo da meno, a mezzanotte siamo capaci di impastarci contro il primo palo fuori dalla prima discoteca che ci viene in mente. Ognuno ha i suoi pregi e i suoi difetti però ragazzi, parlo personalmente, che città fantastica! Vi assicuro uno cosa, se per caso qualcuno di voi non riesce a rintracciare più un suo amico o è da un pezzo che non si fa più vedere in giro consiglio di fare un salto a Londra; oh mezza Italia è là! Comunque la ragione principale per la quale sono andato è per vedere veramente se in Inghilterra ci sono veramente le prese elettriche diverse dalle nostre e devo dire che il vecchio e caro buon Franz aveva ragione, effetivamente gli anglosassoni ricaricano il cellulare con delle spine diverse. La globalizzazione lì non è ancora arrivata!

A parte questo signori anche i londinesi per quanto riguarda ingnoranza si difendono bene, diciamo che ci danno del gran filo da torcere.  Ho visto cose che voi umani non potete neanche immaginare. Un tipo tutto distinto, tutto incravattato, un personcino a modo entra in un locale con altri amici e comincia a sorgeggiare con una classe tutta british la sua pinta di birra. saranno state le 18-18.30 circa. Bhè verso le 19.15, e non sto enfatizzando l’accaduto, la stessa persona era sul pavimento del pub che simulava una break-dance stile Don Lurio e usava la cravatta come lazo per cercare di accalappiare la prima femmina potenzialmente fecondabile che gli capitava a tiro.Che popolo fantastico. Ora immaginate una domenica mattina come tante altre, siete reduci da una serata dove avete fatto le 5 del mattino piegati in due dai cuba che avete bevuto e collassate sul letto in stato di morte apparente. Bene quello ero io domenica scorsa. Ero bello placido che boccheggiavo sul mio letto d’albergo quando, ad un certo punto, verso le 8.20 del mattina comincia a suonare l’allarme antincendio con un sibilo veramente fastidio e continuo. A quel punto io e la mia amica, ancora rincoglioniti, dopo aver capito chi eravamo e cosa ci facevamo lì cominciamo a metterci le prime cose che avevamo a portata di mano per scendere nella hall dell’albergo anche se nessuno dei due poteva veramente credere che ci fosse un vero incendio. Stavo per uscire dalla stanza quando butto l’occhio verso la finestra che si affacciava nel cortile che dava sulle altre stanze e vidi il genio, il vero genio di Londra. Un tipo, che nel marasma più totale, nel panico che nel frattempo si stava creando nei corridoi, era alla finestra….ancora in pigiama….con dei paraorecchie di pelo rosa sulle orecchie(appunto) per ovviare all’insopportabile suono che emetteva l’allarme…..con il viso ancora un po’ assonnato…..che, con tutta la calma di questa terra, si fumava una sigaretta! Ho visto lui e da lì la mia vita è cambiata. Basta così poco direte voi….io vi rispondo: dovevate vederlo e avreste capito anche voi un sacco di cose. Una volta visto lui, mi sono risvestito e sono ritornato a letto. Probabilmente quello era la stessa testa di cazzo che ha fatto partire l’allarme ma poco importa, Lui (con la elle maiuscola) è un illuminato. Signori il mondo è bello perchè è vario…. e meno male che è così. Alla prossima volta dal vostro ignorante di fiducia.

17 pensieri su “L’ignoranza varca i confini

  1. se quando postate aveste almeno la cortesia di inserire il vostro post nella categoria di appartenenza (lo ignorante e el presidente) faremmo già un passo avanti. Ma se voi non postaste (?) sarebbe ancora meglio.
    La Ira

  2. 1- Don Lurio NON ballava la break-dance;
    2- dovresti leggere un po’ di più, perchè lo stesso termine con una frequenza di 10 volte ogni 5 parole (più volte durante il discorso, tra l’altro!);
    3- Se hai scritto la tesi come posti sul blog…addio laurea (…e meno male che c’ero io a correggerti qualcosa!);
    4- TI SEI DIMENTICATO DEL MIO COMPLEANNO!!!

    Ciao, testa di m*****a…

    Andre

  3. hei!!! ma chi è che si è permesso di inserire un commento con la mia firma senza prima chiedermi il permesso?

    amoooooreeeeeeeee???!!!!!
    lo so che sei stato tu!!!

    c.a.p.

    Ira.

  4. Ho capito: ora vi spiego…lo ignorante ha fatto effettivamente un viaggio a Londra, per motivi che non ci è dato sapere, avendo problemi legati alla sessualità ha deciso di inventarsi un’amica immaginaria che (anche se figlia della sua fantasia) non si è fatta trombare (per questo nel racconto rimane solo un’amica)!! Per giustificare questa sua deficienza e distogliere l’attenzione dei lettori ha così inventato un secondo personaggio immaginario che fumava tranquillo non curante dell’allarme antincendio da lui causato!! Complimenti davvero…A BEAUTIFUL MIND!!!

  5. ok è arrivato il momento di raddrizzare le orecchie di questi infami che mi scassano via internet:
    1)lo ammetto non ho riletto il post, ne faccio ammenda ma Andre sputtanarmi davanti a tutti della piccolissima dimenticanza del tuo compleanno non è carino! Ma chi se ne frega di quando sei nato 🙂 !
    2)sta storia di postare nella categoria di appartenenza mi giunge nuova magari se ilFranz mi avvertisse sarebbe una figata
    3)si faccia avanti quello che dice che scrivo come un cane malato
    4)Ira il cd te l’ho preso se riuscissi a vederti magari te lo darei anche
    5)e per ultimo ma non per importanza di replica dico al caro elPresidente che se avessi la metà del mio carisma e della mia simpatia riusciresti a trombare anche una ragazza che non sia gonfiabile.

    l’ignorante (almeno io firmo) tiè!
    p.s. ma chi è laChiara? Perchè hai invitato a scrivere quell’analfabeta del Cris e non concedi diritto di parola sul blog a lei?

  6. no, dai Luca… non fare così, parlano per invidia, e firmano anche col mio nome per invidia (…troppo un bel nome)
    grazie per il cd… vuoldire che mentre eri a Londra, travolto da fiamme e passione, mi hai pensato per un nanosecondo… iuppi!!
    ci vediamo questa sera?

    ira (quella vera!)

  7. beh… dopo tutto è vero anche la chiara potrebbe scrivere… ma non lo farà, perchè segnalata dall’ignorante che tenta di broccolarsela on line. schifoso. grazie per il cd, sarà sicuramente una merda, visti i tuoi gusti del cazzo. Ma poi scusa vai a londra per ciulare e compri cd? ignorante

    la ira (quella vera per davvero)

  8. grazie luca… pensa a me che condivido l’ufficio con elPresidente per 5 giorni alla settimana… e i racconti sulle bambole gonfiabili me li becco in vivavoce!
    no… dai cris non arrabbiarti… è uno scherzo!
    adesso però svelo il tuo segreto: altro che superbroccolatore… il vostro amichetto sotto quella scorza di torrone (dolce, appiccicosa, ma dura da rompersi i denti!) nasconde un cuore di caramella mou!
    lachiara
    (questo te lo devo cris, visto che mi hai sopportato questi 2 ultimi giorni!) (e te lo devo anche per il bidone che ti ho tirato per la tua festa….)

  9. Ah, Luca… dimenticavo: guarda che il modo è pieno di veri ignoranti:
    ho ricevuto via sms un tentativo di broccolo e la prima parola era ASSULUTAMENTE… e non scritto per errore!
    ce ne fossero di ignoranti come te!
    e poi, dai qualcuno di celebre alcuni anni fa disse “so di non sapere”: non è da tutti ammettere i propri limiti…
    un bacione!
    sempre lachiara

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...