Hai percaso detto BlowJob?

E’ quasi sicuramente giugno. Non ne ho le prove, ma raccolgo indizi e le indagini sono quasi chiuse. E’ colpa di giugno. Capo d’imputazione: la sparizione della Famiglia. Ogni anno, dico io ogni anno, la Famiglia si sgretola in giugno. Stanchezza, con le memorabili occhiaie da venditori mie e di renato, pene d’amore, scelte di vita. Anche quest’anno la migrazione delle anime si ripete. Utilizzo come immagine la famosa Partita a Scacchi Immaginaria di Sabinowskj vs Franzakioti, datata esattamente giugno 2004. Unici superstiti, un anno fa, alla sparizione di massa. Krine? Disperso tra Bmw e Modelle. L’Ambasciatore, probabilmente ucciso da un carrello elevatore in combutta con un muletto. Cinzia, dispersa in qualche tribunale. Lo Ignorante, dopo l’assoluzione di M. Jackson ha deciso di smettere con gli uomini e si butterà sui bambini, creando Bolognaland, versione nostrana di Neverland. Checco, misteriosamente inghiottito da un buttafuori cannibale di una discoteca. Renato, ucciso dai budgets. Il Presidente, visibile solo su Rete A, ed eventualmente messaggiabile. Il Teo, con il suo dottorato in ginecologia a Formentera. Tutti latitano. Dimenticavo Sabino, le cui ultime notizie risalgono a due fidanzate fa. Inizia il caldo, e il bradipo metropolitano si scioglie, sognando ferie e chiudendosi in casa. Robe dell’altro mondo. Nessuno resiste al richiamo del cuba, basterà tintinnare i calici nel venerdì alle Colonne per vederli ricomparire tutti… Dato che non c’è nulla da raccontare ci infilo una riflessione personale, confusa e casuale.

Sconvolto dai fatti il Franz riflette sul mondo, non sapendo più dove sia la ragione, e creando un minestrone di dubbia bellezza.

Calderone coscienziale: Tormentone, come ogni estate. A ognuno il suo. Jovanotti, il mio. Per sincero affetto con i cornuti. E con il cornuto migliore d’Italia, che cantava ti sposerò a una che si è fatta fotografare sul cofano di una Panda a canuzzo. Come a canuzzo si sono messi i referendari. Che si era già visto, dentro il seggio eravamo in cinque: io e quattro vigili. E dire che mi sono fermato una ventina di minuti. Avrò contato dieci persone. E’ fatta, mi son detto. Qui ci scappa il record. Lo sapeva quel genio di Fini. Che in un lume di intelligenza segna la "settimana in cui dico cose intelligenti", che quelli del suo partito ovviamente non decifrano nemmeno. Tutti gli ultrà del Varese sono violenti, ma non sono clandestini, lo si capisce dal coltello. Tagliente come una lama il piccolo trafiletto sulla pioggia di rane in un paesino della Bosnia. Stupore e presagi di periodi oscuri. A me piacerebbe sentire il rumore di una rana che "piove".  E qui scatta la crisi. Come un bivio, nella mia vita si pone il momento di una scelta. Questa sovraesposizione mediatica (la lettura del giornale e il TG2) mi sconcerta e mi distrae al tempo stesso. Non riesco più a scrivere, disorientato da rane che piovono e stadi con tornello. Nel contempo sono ultrainformato su molte questioni fondamentali come l’aumento dell’I.v.a.. Leggere o non leggere? Cribbio, quattro paperelle… quattro estreliiiiine, aiuto, quattro candeliiine……

5 pensieri su “Hai percaso detto BlowJob?

  1. Disclaimer a sorpresa: nelle righe in piccolo non sono volutamente espressi pareri in relazione ai fatti di attualità narrati, traendo libera ispirazione dalla lettura de La Repubblica. Quindi non è necessario che nei commenti compaia nessuna presa di posizione a riguardo di tali fatti. Il proprietario del Blog dichiara, sulla stregua del processo Jackson, di essere innocente e vittima di un deprecabile disegno criminale di chi lo vorrebbe macchiare di crimini che non ha mai commesso intendendo nelle sue parole una vena satirica o critica. Tali persone hanno la stessa rilevanza intellettuale del ministro Calderoli o del ministro Moratti, e come tali verranno tutelati dalle normative sanitarie.

  2. come sopra detto, caro utenteanonimo, puoi usufruire dello stesso trattamento riservato al ministro Calderoli.
    Godine. E attacca l’adesivo del centro di recupero sul vetro della macchina, mi raccomando

  3. Io mi sono laureato in S.politiche e sto praticando a la playa!!Adesso ti faccio una delle mie domande:ma essere d’accordo con quello che dici significa essere di sinistra?
    Intanto che mi rispondi mi faccio una birra S. Miguel e mi ricordo di S. Sebastian!! Ciao a tutti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...